Catanzaro, ragazza violentata e segregata per tre mesi arrestati Simone e Franco Bevilacqua

I due cugini avrebbero cercato di costringere la vittima a prostituirsi. Per farlo l’avrebbero segregata e violentata per tre mesi. Con queste accuse, la squadra mobile di Catanzaro ha arrestato in esecuzione di un provvedimento del gip due cugini di etnia rom, Simone e Franco Bevilacqua di 35 e 40 anni, per sequestro di persona, violenza sessuale e riduzione in schiavitù.

È stata la giovane, anche lei appartenente alla comunità rom, a denunciare agli agenti le violenze subite dal convivente e dal cugino.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone