Bologna, misure di vigilanza e prevenzione degli uffici comunali

Riorganizzazione degli ingressi dei dipendenti e dei cittadini nelle torri
A, B e C, completamento del sistema di accesso tramite badge ai piani di
Palazzo Bonaccorso (piazza Liber Paradisus), sensibilizzazione del
personale addetto al ricevimento dei cittadini e integrazione del sistema
di videosorveglianza. Queste le principali indicazioni emerse dal gruppo di
lavoro intersettoriale incaricato di studiare l’incremento delle misure di
vigilanza e prevenzione negli uffici del nuovo Comune. Rimangono ad accesso
libero i servizi di sportello per il cittadino.

Il gruppo di lavoro ha approfondito il ventaglio di interventi di
protezione già programmati, anche alla luce delle raccomandazioni
provenienti dalla Prefettura dopo le stragi di Parigi.

Tra le misure operative il completamento del sistema di accesso ai piani
del nuovo Comune tramite badge. Stesso sistema verrà adottato per il
funzionamento degli ascensori. Sarà inoltre incrementato il sistema di
videosorveglianza agli accessi delle torri A, B e C. Saranno infine
riorganizzati gli accessi al piano terra dell’intero complesso. Chi dovrà
recarsi in un ufficio ai piani superiori dovrà accreditarsi al servizio di
front office. Attraverso una specifica attività informativa il personale
addetto all’accoglienza del pubblico sarà sensibilizzato sui comportamenti
da tenere durante il servizio.

Rimangono accessibili liberamente (senza bisogno di specifico badge) i
piani della Torre A, dal 1° al 5°, dove sono presenti gli sportelli per i
servizi al cittadino (Tributi, Casa, Mobilità, Edilizia, Attività
produttive).

Il 27 novembre il gruppo di lavoro incontrerà il Concessionario di Palazzo
Bonaccorso per fare il punto sulle tempistiche di attuazione.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone