Pechino, Xi condanna l’Isis per l’uccisione di Fan Jinghui

Confermata dalle autorità cinesi la morte dell’ostaggio del’Isis, dopo che nel corso della notte aveva espresso “grande choc” per la notizia dell’uccisione, comparsa sulla rivista in lingua inglese Dabiq pubblicata dallo Stato Islamico.

Fan Jinghui aveva 50 anni ed era un consulente freelance residente a Pechino. Da Xi forte condanna.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone