AIM Mobilità e FTV verso la società unica del trasporto pubblico vicentino

“Un passo molto importante, che il Comune caldeggia da tempo, e che è diventato rapidamente realtà da quando, all’inizio dell’anno, AIM lo ha inserito nero su bianco nel suo piano industriale. Un’operazione che porterà numerosi vantaggi, sia in termini economici che di qualità del servizio”.

Questo il commento dell’assessore alle risorse economiche Michela Cavalieri al progetto di aggregazione dei rami del trasporto pubblico locale di AIM Mobilità e FTV nella nuova società SVT (Società Vicentina Trasporti) a cui la giunta comunale ha dato il suo assenso.

Nel dettaglio, l’operazione porterà a benefici in relazione all’integrazione della rete di servizio (razionalizzazione delle fermate, intermodalità, ottimizzazione dei tempi di spostamento), all’ottimizzazione della manutenzione (creazione di un’unica officina) e del rimessaggio, all’integrazione dell’attività commerciale (modello tariffario, rete di vendita, controllo), dei sistemi informativi e degli acquisti. Tutte sinergie che, a fronte di un fatturato iniziale di circa 45 milioni di euro, permetteranno di passare da un passivo di circa 300 mila euro nel 2016 a un utile di oltre 1 milione di euro nel 2018.

“Gli utili che l’operazione produrrà fin dal secondo anno di attività – ha precisato l’assessore alla progettazione e sostenibilità urbana Antonio Dalla Pozza, che ha ringraziato i vertici politici e tecnici di AIM Gruppo e AIM Mobilità per l’importante lavoro fin qui svolto per raggiungere l’obiettivo – saranno reimpiegati nel miglioramento del servizio a favore dell’utenza, sia sul fronte del maggior comfort, sia dal punto di vista delle politiche tariffarie. Quanto alle comprensibili preoccupazioni sindacali, va precisato che l’operazione non solo salvaguarderà i livelli occupazionali, ma valorizzerà anche le competenze e le professionalità sviluppate delle maestranze di entrambe le aziende”.

Secondo lo schema tracciato dall’advisor KPMG sulla base delle indicazioni di FTV e AIM, e delle rispettive proprietà, nella nuova società AIM Mobilità conferirà il trasporto pubblico, ma non la gestione della sosta, mentre FTV trasferirà uomini e mezzi, ma non gli immobili.

Quanto alle quote societarie, FTV, più “pesante” in termini di utenza e chilometraggio, deterrà più del 50% in una percentuale che andranno a stabilire nelle prossime settimane i periti.

9 su 10 da parte di 34 recensori AIM Mobilità e FTV verso la società unica del trasporto pubblico vicentino AIM Mobilità e FTV verso la società unica del trasporto pubblico vicentino ultima modifica: 2015-11-12T02:47:37+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone