Obesi in Italia: uomini, vivono in città e prevalentemente al Sud

Il ritratto degli obesi in Italia porta all’uomo che vive in città e prevalentemente al Sud. E’ il ritratto dell’obeso secondo la prima edizione dell’Italian obesity barometer Report, ricerca realizzata in collaborazione con l’Istat, secondo cui il problema nel nostro Paese riguarda 25 milioni di persone.

Le donne mostrano un tasso di obesità inferiore rispetto agli uomini (il 9,4% contro l’11,8%) e al Sud 32 bambini su cento e 26 adolescenti su cento sono troppo grassi. Tutte queste persone, obese o sovrappeso, rischiano più di altre di andare incontro a malattie come diabete, infarto, ictus e tumore.

In particolare, il fenomeno interessa, nelle regioni del Sud, in media un bambino o un adolescente su tre. Il report conferma le stime epidemiologiche, arricchendole di numeri precisi e attuali: se ne ricava che in Italia il 46% degli adulti, ovvero oltre 23 milioni di persone, e il 24% tra gli under 18 anni, vale a dire 1,7 milioni, presenta un eccesso di peso.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin