Lazio e Napoli impegnate nell’andata di Europa League

Due delle squadre che vantano maggiori partecipazioni all’Europa League. Sono Lazio e Siviglia, prossime avversarie il 14 febbraio. I due club tornano nella fase a eliminazione diretta e giocano la loro 63ª gara nel torneo. I biancocelesti ospitano i tre volte campioni allo Stadio Olimpico nel giorno di San Valentino alle 18:55. Poi il ritorno in terra spagnola il 20 febbraio alle 18.

La Lazio ha raggiunto i sedicesimi per la sesta volta nelle ultime otto stagioni. Si è classificata seconda nel Gruppo H con 9 punti, la metà dell’Eintracht Frankfurt. La formazione romana, però, si è qualificata con due giornate di anticipo rispetto al Siviglia, che ha perso contro Krasnodar e Standard Liège ma ha battuto la squadra russa per 3-0 all’ultima giornata e l’ha preceduta grazie al miglior bilancio nei confronti diretti.

Le due squadre non si sono mai affrontate nelle competizioni Uefa. La squadra di mister Inzaghi ha vinto solo cinque partite su 18 contro squadre spagnole di cui tre vittorie interne. Ha perso in casa (1-3) e fuori (0-1) ai sedicesimi di UEFA Europa League 2011/12 contro l’Atlético Madrid. E’ il confronto più recente con una squadra di Liga. Invece 20 anni addietro ha vinto l’ultimissima finale di Coppa delle Coppe contro il Mallorca, imponendosi per 2-1 al Villa Park di Birmingham. Lazio e Siviglia potranno certamente dare spettacolo facendo vivere la maglia dello sport calcistico ad alti livelli.

La Lazio ha superato i sedicesimi di Europa League tre volte su cinque. Dopo l’uscita contro l’Atlético nel 2011/12, ha eliminato il Borussia Mönchengladbach nel 2012/13, ma la stagione seguente si è arresa al Ludogorets. Nel 2015/16 ha eliminato il Galatasaray, mentre l’anno scorso ha avuto la meglio sul FCSB.

Il Siviglia partecipa per la quinta volta alla fase a eliminazione diretta di questa competizione. Dopo la prima eliminazione contro il Porto nel 2010/11, ha centrato tre qualificazioni consecutive dal 2013/14 al 2015/16, rispettivamente contro Estoril, Borussia Mönchengladbach e Molde. La sconfitta in Norvegia ha interrotto una striscia di vittorie esterne nel torneo.

Il Napoli affronta il modesto Zurigo

Impegno meno proibitivo per la squadra di Ancelotti. Gara d’andata in Svizzera alle ore 21 del 14 febbraio, ritorno a Napoli il 21 febbraio alle 18:55. Il modesto Zurigo esordisce ai sedicesimi di Europa League contro il Napoli, che spera nel riscatto dopo la sofferta eliminazione dalla fase a gironi di Champions League.

Qualificazione quasi scontata per gli azzurri. Impietoso il bilancio dello Zurigo contro le squadre italiane. Soltanto due vittorie, tre pareggi e 5 sconfitte. Gli elvetici però hanno subito una sola sconfitta in casa. Tra i due pareggi figura l’unico precedente in Europa League, 1-1 contro la Lazio nella fase a gironi 2011/12.

La squadra campana, invece, non ha mai vinto né segnato in due trasferte in Svizzera. La più recente si è conclusa con una sconfitta per 2-0 contro lo Young Boys nella fase a gironi di Europa League 2014/15. È stata l’unica sconfitta in questa competizione per i partenopei, eliminati con un 1-0 dal Dnipro nella semifinale di ritorno.

Lo Zurigo è una delle cinque squadre dei sedicesimi che non ha mai partecipato alla fase a gironi di Europa League. Le altre sono Dinamo Zagreb, Slavia Praha, Malmö e Rennes. La squadra è la prima formazione svizzera a raggiungere i sedicesimi di Europa League dal 2015/16, quando ci erano riuscite Basilea e Sion.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin