É Zapata l’uomo copertina in casa Atalanta: varrà l’Europa?

Corteggiato dall’Inter secondo voci di mercato recenti, Duvan Zapata è essenzialmente inarrestabile. 20 partite e 14 gol in Serie A, 13 dei quali da dicembre ad oggi. Un bottino pazzesco che ha fatto lievitare il prezzo del cartellino e ha scritto il nome del calciatore su tutte le prime pagine dei quotidiani sportivi. Come far passare inosservato un cammino del genere? L’esplosione è totale e Gasperini si gode un’attaccante che non sarà tutto dribbling e classe ma che con fisicità e cinismo letale sotto porta, si sta facendo largo nel giro dei migliori attaccanti del nostro campionato.

La storia di Zapata da calciatore comincia nell’America de Cali, in Colombia. 5 anni in giro per il vivaio, poi la prima squadra nel 2008. 21 partite e 7 gol dopo, passa al ben più famoso Estudiantes. Il 2013 è l’anno del grande salto nel calcio del vecchio continente, decisamente più prestigioso. La carriera dell’attaccante cambia drasticamente ma non è tutto rose e fiori. C’è il Napoli a richiederlo in azzurro. De Lautarentiis lo porta a Castel Volturno per 7.5 milioni di euro. Al San Paolo, però, assaporerà solo in rarissime occasioni in campo. Il feeling non è affatto sbocciato. Un anno dopo passa all’Udinese in prestito. Doppia cifra raggiunta nel secondo anno in Friuli e nuovo trasferimento a Marassi, sponda Sampdoria. Servono soli 16 secondi per debuttare con gol in maglia blucerchiata. L’amore con la Samp prende vita in men che non si dica, ma nel 2018 è l’Atalanta a far riprendere al calciatore le valige, tramite un prestito. Con Gasperini sta trovando la continuità troppo al lungo ricercata.

A prescindere dalle possibili offerte e codici promozionali con un cambio di squadra verso una big, l’attaccante garantisce superiorità fisica, unita ad un’intelligenza tattica non indifferente. Sotto porta sa il fatto suo ma, al di là dell’ultima sensazionale parentesi di dicembre/gennaio, non è il migliore dei bomber. 97 i gol totali in carriera su 294 partite disputate. L’exploit del colombiano non poteva arrivare in un momento migliore per l’Atalanta. I nerazzurri sono in corsa per le posizioni d’oro del nostro calcio. L’Europa persa ai preliminari è l’obiettivo della società bergamasca. Al momento settimi, gli uomini di Gasperini hanno bisogno di prestazioni che vadano oltre le aspettative, esattamente come Duvan Zapata e le sue perle, perché non sarà facile farsi largo, con almeno 8 squadre in lotta per l’Europa.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin