Milano. Centinaia di milioni per incentivare l’agricoltura

“L’agricoltura lombarda crea posti di lavoro e i giovani che scelgono il settore primario sono sempre più attenti alle nuove tecnologie e proiettati verso il futuro. Siamo la prima regione agricola d’Italia e, con il bilancio approvato ieri sera, dedichiamo a questo comparto 450 milioni di euro nei prossimi tre anni: 160 milioni in parte corrente, 40 per gli investimenti e 250 milioni di euro per l’anticipo della Pac. Una misura attesa con impazienza dai nostri agricoltori e che torna ufficialmente nel 2019”. Lo ha detto Fabio Rolfi, assessore regionale all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi, commentando l’approvazione del bilancio preventivo 2019-21.

“Accompagneremo il Piano di sviluppo rurale con 90 milioni di euro, ne investiremo 8,5 per la caccia e 4 per la pesca – ha aggiunto Rolfi -. Altri 6 milioni andranno al potenziamento del servizio fitosanitario regionale. Nei prossimi anni con 6 milioni di euro totali miglioreremo il sistema informativo agricolo e forestale della Regione Lombardia e della rete informatica agricola interprovinciale. Investiremo 20 milioni di euro per le zone boschive e per l’agricoltura di montagna”.

“Sono cifre rilevanti, che testimoniano la reale attenzione della Regione Lombardia verso il mondo agricolo – ha evidenziato il responsabile dell’Agricoltura lombarda -. Le sfide del comparto agroalimentare lombardo sono epocali e vogliamo contribuire a tutelare i nostri prodotti, a creare nuovi mercati agli imprenditori e ad accompagnare le aziende agricole nell’innovazione e nello sviluppo commerciale”. “Abbiamo stilato le priorità ascoltando le associazioni di categoria e confrontandoci con tutti coloro che operano nel comparto – ha concluso Rolfi -. Ora bisogna fare in modo che gli investimenti economici portino a risultati concreti”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin