Noleggio gommoni La Maddalena: come vivere una vacanza intensa

La Sardegna nel 2018 è stata una delle mete preferite dai vacanzieri italiani ed esteri. Secondo le previsioni si confermerà anche nel 2019. La bellezza dell’Isola con le sue coste selvagge, la natura incontaminata, il mare cristallino, le sue tradizioni e la storia, sono attrattive uniche al Mondo. Tra le mete sarde più gettonate c’è La Maddalena. Si tratta di una delle località più in voga durante tutto l’anno. Infatti ha saputo destagionalizzare l’offerta turistica che non si limita solo alla stagione calda.

L’Arcipelago de La Maddalena: da scoprire tutto l’anno

Sono delle Isole dell’Isola. Questo piccolo arcipelago infatti è ubicato nella Sardegna del Nord, in provincia di Sassari, di fronte alla Corsica, isola territorio francese. Si compone di isole selvagge. Le isole maggiori di La Maddalena e Caprera sono cresciute grazie al turismo soprattutto dei VIP. Il noleggio gommoni La Maddalena è uno dei servizi più richiesti nell’arcipelago anche dai vacanzieri non VIP. E’ un sogno poter noleggiare una barca o un gommone e andare alla scoperta di questo territorio la cui natura fa innamorare.

La Maddalena: dove navigare

Il noleggio gommoni e barche è in espansione sia a La Maddalena e in Sardegna sia in altre località turistiche in Italia come testimoniano i numeri a disposizione di Nautal, l’agenzia di noleggio imbarcazioni leader mondiale con presenza in 47 Nazioni. Sul loro blog è possibile leggere delle destinazioni migliori per noleggiare un’imbarcazione. Tra queste spicca proprio La Maddalena. E’ possibile anche stabilire dove navigare. L’arcipelago offre un’ampia scelta grazie ad una notevole quantità di cale, spiagge e luoghi sulla costa. Esse – si legge sul portale – “rendono la barca il mezzo migliore per la vostra vacanza. Se poi la vostra destinazione è un paradiso terrestre di flora e fauna incontaminata, allora diventa un’opportunità troppo vantaggiosa per lasciarsela sfuggire”. E’ possibile noleggiare una barca nei porti di: Isola La Maddalena, Marina di Palau, Porto Massimo e Santa Teresa Gallura.

Perché La Maddalena si sceglie tutto l’anno

Le vacanze a La Maddalena sono gettonate anche in inverno, per trascorrere ad esempio il Natale o il Capodanno. Ciò è possibile grazie ad un clima adatto alla navigazione, bello e ventoso. L’arcipelago vanta un clima mediterraneo, caldo e secco tipico della costa sarda. Le temperature toccano i 35º in estate, che è la stagione con condizioni più adatte alla navigazione. Nella altre stagioni le temperature registrano medie più basse, ma c’è una minore presenza di barche e turisti rispetto all’estate.

Su Nautal.it si legge che “i venti sono una costante da tenere sempre in considerazione in Sardegna, tanto in mare quanto a terra. Lo scirocco e, soprattutto, il maestrale possono soffiare con grande forza in questa regione, specialmente al nord”. In effetti La Maddalena può essere interessata da forti raffiche di maestrale a forza 5-6 provenienti dalle Bocche di Bonifacio. Lo stretto che separa la Sardegna dalla Corsica incanala correnti d’aria a volte molto potenti. Il mare quindi potrebbe essere mosso. Vanno sempre controllati sia il meteo locale sia la situazione dei venti prima di andare a navigare con il gommone o l’imbarcazione propria o presa a noleggio.

La Maddalena: cosa è consigliato vedere

Grazie all’imbarcazione a noleggio è possibile andare ad esplorare luoghi naturalistici davvero suggestivi, molti praticamente disabitati. Nelle isole più grandi, via mare, si possono raggiungere le spiagge di Cala Coticcio e Testa di Polpo.

Le isole di Spargi e Budelli sono tra le più vergini. A Budelli abita soltanto il custode, nelle vicinanze di una splendida spiaggia rosa. Si naviga in un’area marina protetta. Quindi, si legge sul blog di Natual, “i fantastici ambienti che potete ammirare sono preservati grazie alle restrizioni e ai limiti che vengono imposti a turisti e navigatori”. E’ opportuno pertanto informarsi con attenzione sui regolamenti vigenti.

Lascia un commento