www.mutuo-online.com e la guida per scegliere in modo intelligente la tipologia di muto più conveniente

L’acquisto di un immobile è sicuramente uno dei momenti della vita più belli ma anche più impegnativi in quanto è accompagnato da un impegno di natura economica che si protrae per diversi anni, a causa dell’accensione di un mutuo finalizzato all’acquisto della casa. Ma come scegliere in maniera adeguata il tipo di mutuo maggiormente rispondente alle proprie necessità? Il portale www.mutuo-online.com rappresenta un valido aiuto per ottenere tutte le informazioni necessarie per capire in cosa consiste un mutuo, quali sono le diverse tipologie e come chiederlo. Scopriamo insieme tutti questi aspetti.

 

Cos’è il mutuo e quali sono le diverse tipologie

 

Il sito www.mutuo-online.com ci aiuta innanzitutto a comprendere in cosa consiste questa operazione finanziaria. Il mutuo è un contratto attraverso il quale una banca, definita mutuante, eroga a favore di un soggetto, chiamato mutuatario, una determinata somma di denaro che quest’ultimo si impegna a restituire entro un determinato arco temporale e a condizioni prestabilite. La forma più comune è quella immobiliare che viene concessa a fronte dell’acquisto di un immobile sul quale viene accesa un’ipoteca a garanzia dell’intera operazione.

Sul portale sono indicate le diverse alternative di mutuo in grado di rispondere alle diverse esigenze del cliente e che vengono classificate in:

 

– mutuo a tasso fisso;

– mutuo a tasso variabile;

– mutuo a tasso misto;

– mutuo con CAP;

– mutuo a tasso bilanciato.

 

La prima forma di mutuo prevede un ammontare della rata che rimane costante per tutta la durata del finanziamento; il mutuo a tasso variabile, invece, risente delle fluttuazioni del tasso di interesse preso come riferimento dell’operazione e può comportare un aumento o una diminuzione della rata da pagare. Il mutuo a tasso misto è quello che invece prevede la possibilità di variare la tipologia di tasso in costanza di finanziamento e a scadenze prestabilite. Il mutuo con CAP indica un limite oltre il quale il tasso di interesse applicato non può salire; infine il mutuo a tasso bilanciato risulta costituito da una parte a tasso fisso e una a tasso variabile.

 

Come scegliere il mutuo più appropriato alle proprie necessità

 

Preliminarmente è importante definire che la scelta è molto soggettiva e dipende anche dalle conoscenze in campo finanziario ed economico di cui dispone il mutuatario.

Il portale, però, indica dei criteri di massima da seguire nella scelta delle principali tipologie di mutuo che abbiamo elencato.

Stipulare un mutuo con tasso fisso è preferibile per coloro che hanno necessità di conoscere a priori l’importo della rata da pagare per tutta la durata del mutuo, il totale del debito che dovrà essere restituito alla banca e che dispongono di un reddito fisso. Viceversa, scegliere un mutuo a tasso variabile rappresenta la scelta ideale per chi presume che nel lungo periodo il costo del denaro si abbasserà, dispone di un reddito abbastanza alto e ha un’elevata propensione al rischio.

 

Come calcolare l’importo del mutuo e della rata

 

Fortunatamente, rispetto a qualche anno fa, oggi il web ci viene in soccorso anche in questo campo, mettendoci a disposizione diversi portali sui quali effettuare una comparazione tra le diverse tipologie di mutuo e sulle diverse offerte provenienti dagli istituti bancari. Basterà semplicemente andare sulla Home Page di un portale di comparazione di mutui e inserire alcuni dati quali l’importo che si vuole chiedere come finanziamento, la durata, il tipo di tasso prescelto e nel giro di pochi attimi si ottiene l’elenco delle migliori offerte presenti sul mercato, con la possibilità di collegarsi direttamente al portale della banca per richiedere un preventivo più specifico senza alcun impegno.

Lascia un commento