SIOPE+ piattaforma sviluppata e gestita dalla Banca d’Italia

Si è tenuta presso la Filiale della Banca d’Italia di Catanzaro la presentazione del progetto SIOPE+, piattaforma sviluppata e gestita dalla Banca d’Italia tramite la quale le amministrazioni pubbliche dovranno obbligatoriamente trasmettere incassi e pagamenti al proprio tesoriere o cassiere utilizzando esclusivamente ordinativi informatici emessi secondo lo standard definito dall’AgID. L’obiettivo è migliorare la qualità dei dati per il monitoraggio della spesa pubblica e rilevare i tempi di pagamento delle Pubbliche Amministrazioni nei confronti delle imprese fornitrici al fine di accrescere l’efficienza del sistema dei pagamenti pubblici.

La nuova procedura, inserita nella legge di bilancio 2017 e cheha già interessato diversi Enti pubblici, dal 1° ottobre p.v. vedrà coinvolti anche tutti i Comuni fino a 10.000 abitanti e le aziende sanitarie ed ospedaliere; molti di questi sono al momento in fase di collaudo.  La necessità di adeguarsi in tempi stretti alle nuove modalità, ha convinto tanti Enti ad inviare i propri responsabili finanziari all’incontro: una sala gremita di oltre 120 rappresentanti è stata accolta dal saluto del Direttore della Filiale regionale, Sergio Magarelli, e poi coinvolta dagli interventi di Carlo Maria Arpaia del Servizio Tesoreria dello Stato della Banca d’Italia, di Fabiano Abate della Ragioneria Generale dello Stato e di Gianpiero Zaffi Borgetti in rappresentanza dell’IFEL/ANCI, che hanno illustrato le funzionalità dell’infrastruttura.

L’incontro, animato dalle tante domande della platea, si è concluso con la testimonianza di SaverioVerduci, Responsabiledella Ragioneria del Comune di Oppido Mamertina, Ente pilota per la sperimentazione del sistema.  Al fine di agevolare per tutti la fase di transizione, sono stati messi a disposizione informazione e recapiti utili, che possono essere richiesti dagli interessati alla mail catanzaro.segreteria@bancaditalia.it.

Lascia un commento