Europa. Atalanta ai playoff contro il Copenhagen

L’Atalanta partiva con una vittoria esterna per 4-1. La squadra di Gasperini a Reggio Emilia bissa il successo dell’andata contro l’Hapoel per 2-0, grazie alle reti, nella ripresa, di Zapata e Cornelius. I bergamaschi guadagnano così l’accesso ai playoff, l’ultimo ostacolo per raggiungere i gironi di Europa League.

Dopo aver eliminato Sarajevo e israeliani, se la dovranno vedere contro il Copenaghen che a sua volta ha battuto per 2-1 il Cska Sofia, legittimando la vittoria per 2-1 in Bulgaria dell’andata. La prima sfida, al Mapei Stadium, è prevista per giovedì. Il ritorno in Danimarca è in programma il 30 agosto.

La gara dell’Atalanta serviva più che altro per vedere all’opera chi, nei primi tre impegni continentali, si era visto poco. Su tutti, Reca e Pasalic. Il polacco, all’esordio assoluto e schierato da esterno sinistro, ha lasciato l’amaro in bocca. Spaesato e poco preciso anche negli appoggi banali, è rimasto un corpo estraneo della squadra. La sensazione è che non cambierà status nel proseguo della stagione. Pasalic, a segno nella manciata di minuti concessa da Gasperini ad Haifa, ha giocato da mezzala dimostrando discreta corsa e qualità.

Nella ripresa il miglioramento del gioco è stato sensibile, complice il calo fisico dell’Hapoel e ha portato alle due reti. La prima, di Zapata, su capocciata ravvicinata (assist di Castagne, il migliore in campo); la seconda, di Cornelius, abile a superare Setkus con un mancino chirurgico. Il Frosinone, lunedì sera in campionato, sarà decisamente un’altra partita.

Lascia un commento