Invita nomadi a scendere dal treno. Matteo Salvini: “capotreno va premiata”

Il vice premier si schiera con “la capotreno”. “Andrebbe premiata perché ha difeso il diritto a viaggiar sicuri. Io i treni pendolari li ho presi i fenomeni della sinistra no”. Così Matteo Salvini, ministro degli Interni, commenta l’annuncio della capotreno di Trenord che invitava malamente i nomadi a scendere dal treno. “Magari la capotreno una parola fuori posto l’ha detta ma il concetto era quello, viaggiare sicuri”, ha aggiunto il leader della Lega.

Il ministro dell’Interno, nel corso di un comizio a Lesina, in Puglia, ha toccato i più svariati punti, passando dal fisco alle pensioni, senza tralasciare vaccini e futuro politico del centrodestra. Salvini non ha inoltre mancato di aprire anche un nuovo fronte, quello di un’ipotetica reintroduzione della leva.

“Vorrei che oltre ai diritti tornassero a esserci i doveri”. Di fronte ai casi di mancanza di educazione e senso civico, “facciamo bene a studiare i costi, i modi e i tempi per valutare se, come e quando reintrodurre per alcuni mesi il servizio militare, il servizio civile per i nostri ragazzi e le nostre ragazze così almeno impari un po’ di educazione che mamma e papà non sono in grado di insegnarti”, ha detto infatti il vice premier.

Lascia un commento