Villanova del Battista. Ponziano Colantuono uccide Antonietta Raduazzo poi si spara

Ponziano Colantuono di 83 anni ha ucciso la moglie ottantenne Antonietta Raduazzo con colpi di arma da fuoco. Poi il pensionato, resosi conto di quanto aveva fatto, ha rivolto l’arma contro di sé e si è tolto la vita.

Il femminicidio e suicidio è accaduto a Villanova del Battista (Avellino). In base ad una prima ricostruzione dei Carabinieri giunti sul posto, all’origine della tragedia potrebbe esserci un raptus omicida esploso durante un litigio tra i due anziani coniugi.

Secondo quanto si è appreso, a trovare i corpi senza vita in camera da letto, nell’abitazione di via Francesco Cusano, è stata la moglie del sindaco del piccolo comune irpino che quasi giornalmente si preoccupava di far visita alla coppia. Le due vittime hanno una figlia che vive in Germania. La loro vita era stata segnata dalla vicenda di un altro figlio misteriosamente scomparso nel nulla negli anni scorsi.

Lascia un commento