Tempo di cerimonie: i confetti maxtris non passano mai di moda

L’estate è la stagione in cui si concentrano diverse cerimonie dalle lauree ai matrimoni. Gli italiani anche nel 2018 risultano molto tradizionalisti, anche nelle scelte in materia di festeggiamenti. Per la maggioranza degli italiani ci sono delle cose a cui non si rinuncia mai e che devono essere assolutamente di qualità. E’ il caso dei confetti la cui storia è molto antica. Già li usavano gli antichi romani. Nella Roma imperiale i confetti venivano usati per celebrare matrimoni e nascite. Ai tempi però si utilizzava un composto dolce di miele e farina. Questo copriva totalmente la mandorla. La spiegazione è che lo zucchero non era stato scoperto. Gli italiani hanno preferenze ben delineate in materia. I confetti Maxtris vanno per la maggiore. Si possono comprare online su www.vian-shop.com, shop dedicato alla vendita online di confetti, caramelle, gommose, marshmallow, nastri e sacchetti per cerimonie, party e feste di compleanno.

Perché si scelgono i confetti

I confetti sono sempre presenti. Rappresentano l’elemento imprescindibile per tutti gli eventi più importanti: battesimo, comunione, cresima, laurea, matrimonio. Perché si usano i confetti? C’è innanzitutto l’origine romana dei confetti. Erano regalati agli invitati nelle occasioni più importanti. C’è poi una motivazione collegata al concetto di fertilità delle coppie. I confetti erano regalati con scopi terapeutici per favorire la fertilità in un rapporto.

I confetti e lo zucchero

Bon bon è uno dei nomi per chiamare i confetti. Da questo termine deriva bomboniera. Nel 1400 i bon bon hanno preso definitivamente il termine confetti. La data coincide con l’introduzione in Europa dello zucchero. Esso divenne di uso comune nelle Nazioni europee per creare la pasta esterna dura e croccante.

Il numero dei confetti: la tradizione

L’italiano medio è scaramantico e segue la tradizione. I confetti devono sempre essere regalati in numero dispari. Questo perché rappresentano il concetto di indivisibilità, come quello che unisce la coppia appena sposata. E’ preferibile che all’interno di ciascun sacchetto o bomboniera il numero di confetti sia pari a cinque. Sono cinque gli auguri rivolti agli sposi: salute, felicità, ricchezza, longevità e fertilità. Lo si legge sul blog di Vian Shop.

I confetti sono realizzati in forme e gusti differenti. Vengono regalati in sacchetti realizzati per l’occasione. C’è chi preferisce inserirli però nelle bomboniere. Per le persone esigenti e i palati sopraffini è consigliata la linea Maxtris Luxury. Sono confetti di nocciola tostata avvolti da un duplice strato di cioccolato bianco e cioccolato fondente. Sono tra quelli più acquistati per i matrimoni.

I confetti Maxtris

Come sottolineato ad inizio post, tra i confetti più acquistati ci sono i Maxtris. Da più di un secolo vengono prodotti dalla Italiana Confetti, nota azienda campana. Il confetto proposto è di qualità. Viene prodotto secondo l’antica maestria ma con le più moderne tecnologie di produzione. I confetti fanno parte della tradizione della famiglia Prisco che è cresciuta decennio dopo decennio imponendosi sul mercato.

Lascia un commento