A 96 anni è morta a Senigallia la poetessa Renata Sellani

Cultura italiana in lutto. A 96 anni è venuta a mancare a Senigallia (Ancona) la poetessa Renata Sellani, sorella del grande pianista jazz Renato. Una donna che ha dedicato la sua vita alla scuola, alla cultura e alla poesia dialettale.

La Sellani, insegnante e poi dirigente scolastico, era stata anche autrice di testi teatrali in lingua italiana e in dialetto, poetessa. Inoltre è stata presidente dell’Associazione Nazionale Poeti e Scrittori Dialettali per la quale organizzò a Senigallia, nel 2012, il convegno nazionale dei poeti e scrittori dialettali.

Innamorata della cultura popolare e del dialetto locale, Renata Sellani fu anche la fondatrice della compagnia Filodrammatica “La Sciabica”. “Sempre pronta a collaborare – ricorda il sindaco Maurizio Mangialardi – metteva a disposizione la sua ricca esperienza professionale e la sua grande versatilità culturale. Riteneva il dialetto un patrimonio linguistico e culturale da salvaguardare”. I funerali sono previsti oggi 17 luglio alle 16 alla chiesa della Maddalena.

Lascia un commento