Milano. Palazzina Liberty in musica: gli appuntamenti della settimana

Dopo il grande successo delle edizioni precedenti, torna in Palazzina Liberty Dario Fo e Franca Rame la IV edizione del “MiAmOr festival”, Milano amateurs & orchestra festival 2018, a cura dell’associazione musicale PianoLink in collaborazione con Comune di Milano | Cultura, Area Spettacolo. Il format innovativo che accosta professionisti dello scenario musicale internazionale ad amatori e appassionati, per la direzione artistica del pianista Andrea Vizzini, accoglie quest’anno sul palco della Liberty oltre 250 musicisti tra professionisti, amatori, studenti, maestri, uniti dal comune amore per la musica. Il “Festival internazionale dedicato ai musicisti per passione e per professione” si aprirà oggi, giovedì 14 giugno, alle ore 20:30, con l’Orchestra dell’Assunta in Vigentino, l’Orchestra Carisch e l’Orchestra Bicocca, il Coro Carisch e il Coro Bicocca, diretti da Paolo Volta ed Eros Negri, musiche di F. Mendelssohn, Telemann, Mozart e Vivaldi.

Prosegue venerdì 15 giugno con il concerto delle ore 18:00, “Hope is the thing”, colori e passioni fra Novecento e Secolo nuovo, interprete il Coro SolEnsemble; a seguire, sempre venerdì 15, ore 20:30, il primo Concerto di Gala, protagonisti la PianoLink Philharmonic orchestra, diretta da Massimo Malaspina, in programma musiche di Bach, Mozart, Beethoven, Chopin, Gershwin.

Dopo l’appuntamento di sabato 16 giugno, ore 17:30, con il cantautore Fabio Cinti e i Cameristi PianoLink, il festival si chiuderà con il secondo Concerto di Gala di sabato 16 giugno, ore 20:30. Ancora una volta ne è protagonista la PianoLink Philharmonic orchestra, diretta da Massimo Malaspina, in un repertorio dedicato a Beethoven, Ravel, Rossini, Grieg, Prokof’ev.

Le prove aperte (venerdì 15 giugno, ore 14:00 e sabato 16 giugno, ore 10:00) sono a ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili. La settimana in Liberty si concluderà domenica 17 giugno, alle ore 15:30, con il concerto a cura del Centro musicale Suzuki “Omaggio a Lola Tavor”. L’appuntamento celebra il ventennale della fondazione della prima Scuola di pianoforte Suzuki in Italia, nata a Milano dalla volontà di Lola Tavor. Teacher trainer e pianista di fama internazionale, nata nel 1924 in Palestina, a lei si deve la diffusione in tutto il mondo del metodo Suzuki, ideato e promosso dal maestro e didatta giapponese Shinichi Suzuki. In occasione del concerto quaranta allievi pianisti delle scuole di Bologna, Firenze, Matera, Milano, Pavia e Roma si alterneranno sul palco della Liberty, insieme ad alcuni ex allievi; in programma musiche di Bach, Beethoven, Bartók, Clementi, Schumann, Chopin, Mozart. L’ingresso è libero fino a esaurimento posti disponibili.

Lascia un commento