Carlo Cottarelli sorpreso: non si aspettava l’incarico da premier

Il Presidente della Repubblica è stato costretto a sbloccare la situazione politica pur cosciente delle polemiche che ne sarebbero nate. Ha dovuto fare in fretta. Per questa mattina ha convocato al Colle Carlo Cottarelli.

L’economista non dispiaceva né al M5s né alla Lega per il lavoro da lui a suo tempo svolto sulla spending review. Carlo Cottarelli ufficialmente non ha commentato. Chi l’ha sentito però racconta che la telefonata di Sergio Mattarella ha colto “di sorpresa” l’ex commissario, che ora si prepara in fretta a raggiungere Roma da Milano per presentarsi all’appuntamento.

Giusto il tempo, ha scherzato con chi gli ha parlato, di finire di correggere i compiti dei suoi studenti della Bocconi. Per Cottarelli sarà un incarico pieno per un governo del Presidente. Se dovesse essere bocciato dal Parlamento, porterebbe l’Italia a nuove elezioni ad ottobre, in modo più verosimile nella primavera del 2019. Matteo Salvini invoca le urne. “Vogliamo una data per le elezioni, altrimenti veramente andiamo a Roma. Dopo anni hanno gettato la maschera” dichiara arrabbiato il leader leghista in diretta Facebook. “Stavolta ci hanno fermato, ma non lo faranno la prossima volta”. Ci vorrà ora tutto l’impegno di Silvio Berlusconi per riportare il leghista nella casa del centrodestra, fargli dimenticare i grillini e giurare fedeltà a quel popolo moderato del quale può diventare il leader vero.

Lascia un commento