Mancini: “È il sogno di tutti gli allenatori diventare il ct della Nazionale”

“È il sogno di tutti gli allenatori diventare il ct della Nazionale e adesso sono qui, nel momento giusto, per ricostruire e riportare l’Italia in alto, dove gli spetta, cercando di vincere”. Roberto Mancini è entusiasta della sfida azzurra. “Chiamerò Balotelli, mentre parlerò con Buffon e De Rossi” annuncia il nuovo allenatore della Nazionale.

“La cosa più bella è che non si deve fare il mercato, così non si parla di acquisti e cose così. L’Italia troverà sempre giocatori di qualità. Mario è un giocatore italiano, ci parlerò e probabilmente verrà chiamato. Vogliamo rivederlo al top, come agli Europei del 2012. Ci sono tanti giocatori che possono esserci utili. Con Pirlo abbiamo parlato, avremo l’opportunità di parlare con lui, vediamo cosa vorrà fare”.

“Vorrei essere un ct bravo, e riportare l’Italia sul tetto d’Europa (non vinciamo l’Europeo da tantissimo). Voglio essere colui che ricostruisce e riporta la Nazionale ad alti livelli”. “Se l’Italia ha vinto 4 mondiali vuol dire che si può vincere anche senza allenare i giocatori ogni giorno. Anche adesso ci sono i giocatori bravi, possiamo mettere insieme una squadra ottima”. “Parleremo con lui, vedremo per la partita di Torino del 4 giugno” in riferimento a Gigi Buffon.

 

De Rossi “come Gigi ha dato tanto alla Nazionale. Parlerò e chiederò le sue intenzioni. I giocatori che saranno in condizione verranno chiamati”. “Meglio giocare bene e vincere. Noi cercheremo di avere il maggior numero di giocatori tecnici per giocare il miglior calcio”.

Lascia un commento