Milano. Raccolte oltre 15 tonnellate di cibo nel segno della solidarietà

Con Milano Food City il capoluogo lombardo si conferma attento alla solidarietà e alla promozione di una nuova cultura alimentare. Sono state circa 15,2 le tonnellate di cibo raccolte – l’anno scorso erano state 7 – grazie al gran numero di milanesi che hanno partecipato alle ‘pesate’ durante gli oltre 400 appuntamenti, show cooking, degustazioni, talk e incontri che hanno accompagnato la seconda edizione di Milano Food City dal 7 al 13 maggio.

La manifestazione è stata voluta dal Comune di Milano in collaborazione con Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi, Confcommercio Milano, Fiera Milano, Coldiretti, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli e Fondazione Umberto Veronesi e con il supporto di realtà come Assolombarda e Seeds&Chips per fare di Milano il punto di riferimento del comparto agroalimentare italiano. “I numeri di questa seconda edizione di Milano Food City – dichiara l’assessore alle Attività produttive e Commercio Cristina Tajani – dimostrano come questa settimana sia entrata a pieno titolo tra gli appuntamenti più attesi e vissuti dai milanesi. Una manifestazione che riporta l’attenzione su cibo, corretta alimentazione e lotta allo spreco al centro delle politiche urbane e della vita economica e sociale della città, coinvolgendo le periferie e il cuore di Milano. Numeri di successo, sia in termini di tonnellate di cibo raccolto, sia per gli operatori coinvolti, sia per i cittadini che hanno partecipato agli eventi, raggiunti grazie alla collaborazione virtuosa e apprezzata tra il pubblico e il privato”.

Milano Food City non è stata solo eventi e degustazioni ma anche una grande occasione per sensibilizzare i cittadini sul problema dello spreco e promuovere i valori della solidarietà. #Piusiamopiudoniamo, il tour delle bilance solidali, ha accompagnato tutti i principali eventi della settimana dedicata al cibo. Tour solidale che ha preso il via lo scorso 7 maggio in piazza XXV Aprile, con la presenza del Sindaco Beppe Sala e dell’Arcivescovo Mario Delpini che insieme ai volontari di Banco Alimentare, Caritas Ambrosiana, Pane Quotidiano e Croce Rossa, in rappresentanza delle altre decine di organizzazioni che in città si fanno carico della raccolta e distribuzione di cibo, hanno invitato tutti i milanesi a pesarsi a gruppi, a coppie o da soli.

Un gesto simbolico che ha sotteso una riflessione importante: più persone sono state coinvolte, maggiore è stata l’attenzione da parte di tutti verso il cibo, i suoi utilizzi, il suo valore, e maggiore è stata anche la generosità delle aziende nel donare le derrate alimentari. La raccolta di cibo avvenuta grazie all’iniziativa #Piusiamopiudoniamo, è stata resa possibile grazie al contributo di Carrefour, Conad, Gruppo VéGé, Coop, Riso Scotti, Amadori, Consorzio Aidepi, Sogemi, Eataly.

Lascia un commento