Vicenza. Il 28 aprile giornata mondiale del Tai Chi e Qi Gong

La terza giornata mondiale del Tai Chi e Qi Gong si svolgerà a Vicenza presso il Parco Querini sabato 28 aprile a partire dalle 9.30. Tutte le attività sono gratuite e aperte a tutti.

L’iniziativa è stata illustrata a Palazzo Trissino dall’assessore alla formazione Umberto Nicolai, da Gianmaria Bresolin vice presiedente associazione Loriente, da Jack Cornell, associazione l’Armonia in movimento, da Roberto Benetti per l’associazione PMC – Percorso movimenti consapevole, da Franca Rizzi per l’associazione PMC – Percorso movimenti consapevole e Associazione vicentina malattie di Parkinson da Andrea Gentilin associazione Zhu tiancai taijiquan. L’evento, ideato da Jack Cornell, maestro di Taiji Quan, in collaborazione con i maestri di Taiji Quan Andrea Gentilin e Roberto Benetti è organizzata da AICS –Vicenza e aps Loriente, associazione di promozione sociale, costituita da associazioni operanti nel settore delle discipline fisiche e delle culture orientali, con il patrocinio del Comune di Vicenza e della Regione Veneto. Partecipa anche l’Associazione vicentina malattia di Parkinson che sarà presente con un gazebo per dar informazioni.

“La manifestazione è risultata particolarmente apprezzata nelle precedenti edizioni e per questo riteniamo sia il caso di riproporla – ha dichiarato l’assessore alla formazione Umberto Nicolai -. Il Tai Chi e Qi Gong sono stati e saranno ancora protagonisti delle attività di ginnastica a Parco Querini arricchendo così la proposta, rivolta alla cittadinanza, per mantenersi in forma all’aria aperta sperimentando nuove attività. Anche grazie a queste particolari discipline siamo riusciti a conquistare il titolo di Città europea dello sport 2017”.

Questo evento si festeggia in tutto il mondo, coinvolgendo le scuole di Tai Chi dei vari stili e di Qi Gong. Inoltre Vicenza è l’unica città d’Italia ad essere stata scelta per il collegamento in diretta streaming (a partire dalle 10) con 88 paesi (aicsvicenza.it). In questo modo si crea un collegamento ideale tra tutte le nazioni aderenti, riunendo i praticanti della disciplina e legando tra loro culture apparentemente lontane. Lo streaming sarà visibile in due schermi collocati a Parco Querini e in Piazza dei Signori.
Lo scopo di questa giornata a Vicenza è dunque quello di promuovere lo scambio culturale, in particolare tra Cina ed Italia, attraverso lo sport, linguaggio universale, ed in particolare attraverso la disciplina del Qi Gong e la pratica dell’antica Arte Marziale del Tai Chi, il cui stile Yang tradizionale è stato recentemente dichiarato patrimonio nazionale nella stessa Cina.

All’apertura della manifestazione, prevista per le 9.30, seguirà la presentazione delle autorità e delle scuole partecipanti. Per tutta la giornata sono previste esibizioni delle scuole con l’opportunità di provare le diverse discipline. Saranno a disposizione tre palchi. Alle 10, con l’avvio del collegamento streaming, tutti i partecipanti allineati per file, eseguiranno forme di Taiji: tre maestri effettueranno la dimostrazione da ciascuno dei tre palchi. Alle 10.30 si esibiranno le persone affette da Parkinson dell’Associazione vicentina malattia di Parkinson. Alle 10.45 in prossimità dei tre palchi si svolgeranno seminari gratuiti aperti a tutti. Inoltre nei singoli gazebi delle associazioni ci saranno dimostrazioni libere per tutta la giornata. Dopo la pausa pranzo (dalle 13) i seminari riprenderanno alle 14.30. Dalle 15.30 alle 16.30 si potrà assistere a dimostrazioni. Dalle 14.30 spazio alle conferenze tra cui “L’armonia nelle Arti Marziali Interne” a cura di Roberto Benetti. Alle 16.30 si terrà la cerimonia di chiusura manifestazione che si concluderà ufficialmente alle 17.30.

Aver proposto per la prima volta nel 2016 Vicenza quale centro di aggregazione per questa Giornata Mondiale è stata un’importante opportunità per far conoscere questa realtà, anche a livello internazionale, come laboratorio di ricerca per la cultura sportiva. Grazie anche a questo evento la città di Vicenza ha ottenuto l’importante riconoscimento di “Città Europea dello Sport 2017”, con altre città che si contraddistinguono nella promozione dell’attività sportiva.

Inoltre a tutte le edizioni dell’evento a Vicenza ha partecipato anche il console “della Scienza e della Tecnologia, dell’Educazione e della Cultura del Consolato Generale della Repubblica Popolare di Cina in Milano”, Guan Haibo, che ci auguriamo possa riconfermare la sua presenza anche per questa terza edizione. L’associazione Loriente è nata per “La diffusione e la pratica delle Arti, delle Discipline e della Cultura sia Antica che Moderna Orientale, siano esse Naturali che Fisiche che Artistiche e tutte le attività ad esse connesse, con l’utilizzo di tutti gli strumenti, mezzi ed iniziative ritenuti utili ed idonei per il conseguimento delle finalità sociali”. Per raggiungere questa scopo l’associazione collabora anche con l’AICS Vicenza, Associazione Italiana Cultura Sport di Vicenza.

Lascia un commento