Milano. Servizi di inclusione scolastica per studenti con disabilità

A partire dal 2 maggio sarà possibile fare domanda per l’attivazione e l’erogazione dei servizi di inclusione scolastica per gli studenti con disabilità sensoriale (assistenza alla comunicazione, servizio tiflologico e fornitura del materiale didattico) per l’anno scolastico 2018-2019. La Regione Lombardia, con la Deliberazione n. 7924 del 26 febbraio 2018, ha disposto le modalità di attivazione di questi servizi, della cui erogazione si farà carico Ats, e determinato la tempistica al fine di garantire l’avvio contestualmente all’inizio del calendario scolastico.

Le famiglie o lo studente stesso, se maggiorenne, possono fare richiesta di assistenza al Comune di residenza o in alternativa all’Istituto scolastico frequentato, che provvederà alla trasmissione al Comune di residenza della documentazione necessaria. Le domande al Comune di Milano dovranno essere inoltrate secondo una di queste modalità: a mezzo servizio postale, o servizi similari, all’indirizzo “Comune di Milano – Direzione Area Domiciliarità e Cultura della Salute – Unità Operativa Specialistica Persone con Disabilità, Via San Tomaso 3, stanza 109 primo piano – 20121 – Milano”; con consegna a mano al Protocollo della Direzione Area Domiciliarità e Cultura della Salute – Via San Tomaso, 3, primo piano, stanza 104 – 20121 Milano (dalle ore 8.30 alle ore 12.00 e dalle ore 13.45 alle 15.15, dal lunedì al venerdì); attraverso posta elettronica all’indirizzo PSS.ScuolaSensoriali@comune.milano.it.

Modalità di richiesta del servizio

In caso di prima richiesta di attivazione del servizio, o passaggio a nuovo ciclo scolastico dell’alunno, o documentazione già presentata scaduta o variata il servizio sarà attivato a seguito di presentazione di: domanda presentata da uno dei genitori o da chi rappresenta lo studente minore o dallo studente stesso se maggiorenne, unitamente a: liberatoria per la privacy, certificazione di disabilità sensoriale, diagnosi funzionale nella quale sia esplicitata la necessità di assistenza per la comunicazione
verbale del collegio di accertamento per l’individuazione dello studente disabile ai sensi del DPCM 185/2006, della DGR 3449/2006, integrata dalla DGR 2185/2011. In tutti gli altri casi il servizio sarà attivato a seguito di presentazione di: domanda presentata da uno dei genitori o da chi rappresenta lo studente minore o dallo studente stesso se maggiorenne, unitamente a: liberatoria per la privacy.

Lascia un commento