Amazon Prime. Dal 4 aprile maxi rincaro del servizio

Tantissimi italiani scelgono la formula Amazon Prime per fare acquisti online sulla popolare piattaforma. Il servizio infatti consente di ricevere consegne in pochi giorni senza costi aggiuntivi. Ma per gli acquirenti arriva una brutta notizia. Il costo del servizio sarà quasi raddoppiato dal 4 aprile. L’abbonamento annuale (per i nuovi abbonati) sarà di 36 euro anziché 19,99. Chi ha già un abbonamento a Prime con scadenza entro il 4 maggio potrà rinnovare l’iscrizione alla tariffa di 19,99.

Amazon ha anche previsto un nuovo piano mensile da 4,99 euro, che come quello annuale si inizia a pagare dopo 30 giorni di prova gratuita e offre consegne in un giorno (o in breve tempo), l’iscrizione automatica ad Amazon Prime Video, un servizio di streaming simile a Netflix per vedere serie tv e film, Amazon Photos che permette di catalogare nei server Amazon i propri scatti, 3 mesi gratuiti di Audible per “ascoltare” i libri ed infine anche Prime Now che permette di ricevere alcuni oggetti nell’arco anche di un’ora dall’ordine.

Sul web molti esternano rabbia e delusione. C’è anche però chi fa presente che gli italiani pagano rispetto a quasi tutti gli altri Paesi europei. In Gran Bretagna l’abbonamento annuale è di 79 sterline (90 euro), in Germania si paga 69 euro mentre in Francia 49. Solo in Spagna si continua a pagare 19,95 euro.

Lascia un commento