Milano. Tempo di legalità in biblioteca fino al 26 maggio

Incontri, dibattiti e letture per diffondere la cultura della legalità. Questo il cuore della rassegna “Tempo di legalità in biblioteca”, promossa e realizzata dal Sistema Bibliotecario di Milano in collaborazione con l’Associazione Circola-Cultura, Diritti, Idee in movimento. Si inizia oggi, in occasione della Giornata della Memoria e dell’Impegno per ricordare le vittime innocenti di tutte le mafie: a partire dalle 11 saranno presentate le iniziative del ricco palinsesto negli spazi della Biblioteca Accursio.

Alle 17 interverranno anche Filippo Del Corno (assessore alla Cultura del Comune di Milano), Lorenzo Lipparini (assessore alla Partecipazione e Cittadinanza Attiva del Comune di Milano), Fabrizio Dall’Acqua (Segretario Generale del Comune di Milano), Arnoldo Mosca Mondadori (Fondazione Cariplo), Veronica Dini (presidente Associazione Circola-Cultura, Diritti, Idee in movimento) e Stefano Parise (direttore Area Biblioteche del Comune di Milano). Dialogheranno sul progetto che intende sensibilizzare i cittadini milanesi sul tema della legalità attraverso proposte di lettura e bibliografie dedicate, la partecipazione ad alcuni incontri con gli autori, letture ad alta voce e percorsi di approfondimento che coinvolgeranno 12 biblioteche e che sono il frutto della collaborazione con l’Associazione Circola – Cultura, Diritti, Idee in movimento, ideatrice e capofila del progetto “Dopo le Mafie. Progetto per la valorizzazione e la gestione partecipata dei beni comuni”, finanziato da Fondazione Cariplo.

Il progetto, al quale il Sistema Bibliotecario di Milano ha aderito sin dai suoi esordi, è teso a valorizzare e gestire in modo partecipato i beni comuni confiscati alla criminalità e a sperimentare un nuovo modello culturale e operativo, condiviso tra istituzioni e cittadini, per trasformare in modo duraturo i beni confiscati alle mafie in ‟beni comuni”, restituendoli alla comunità e mettendoli a disposizione dei progetti di crescita sociale e culturale del territorio in cui si trovano. La biblioteca Accursio assume una centralità per la sua collocazione nelle vicinanze del bene confiscato di viale Espinasse, intorno al quale sono stati avviati percorsi di conoscenza e processi partecipativi che coinvolgono il territorio e che vedono protagonisti i cittadini, le scuole e le biblioteche.

Il palinsesto prevede anche uno speciale bambini e ragazzi. Dal 21 marzo al 26 maggio letture ad alta voce di pagine dei libri tratte da “La biblioteca della Legalità” di IBBY Italia e vetrine sul tema della legalità saranno proposte in molte biblioteche del Sistema, a cura dei “Narratecari”, dei volontari del “Patto di Milano per la lettura” e dei bibliotecari delle sezioni ragazzi.

Lascia un commento