Renzi: “La nostra squadra di Governo non ha paragoni”

“Il Pd ha mille difficoltà ma si discute e si vota” ha dichiarato Matteo Renzi ad Rtl chiarendo che non ha in programma di fondare un proprio partito”. L’ex premier a La7 ha ribadito, invece, che rimarrà alla guida dei dem sino al 2021, così come stabilito dalle primarie.

La squadra del Pd

“La vera domanda è se la squadra di M5s è migliore o no di quella del Pd. Se penso ai miei figli sono più tranquillo se al Viminale ci sta Minnniti o una criminologa che nessuno conosce? Dal Viminale dipende la sicurezza del Paese. Le criminologhe che nessuno conosce vanno bene per Porta a Porta. Non si può pensare di inventarsi una criminologa per una operazione di marketing” ha aggiunto il segretario Pd all’emittente radiofonica privata.

“Per l’Economia c’è da scegliere tra uno professore semi conosciuto e Piercarlo Padoan e io non ho dubbi. La nostra squadra non ha paragoni”. “Agli Esteri io ho scelto Gentiloni non una ricercatrice di Limes. La trasparenza di 5 Stelle io la prendo sul serio e non ci sono paragoni tra le due squadre. Il loro ministro dell’agricoltura è la capa della segreteria tecnica del Ministro dell’Agricoltura. Ma non è meglio direttamente il Ministro che non la capa della segreteria tecnica?”. “Alla Difesa hanno scelto l’assessore ai gemellagi del Comune di Velletri? Volete alla Difesa lei? O preferite Minniti, Calenda o Padoan. Oggi abbiamo una delle più straordinarie opportunità di scegliere tra squadre diverse”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin