Giustizia in Polonia. Bruxelles sanziona Varsavia

Dura reazione della Polonia alle riserve della commissione Ue sulla riforma della giustizia varata da Varsavia. La decisione europea di avviare l’iter per eventuali sanzioni contro i polacchi è stata definita “ipocrita” dal presidente Duda.

Per Varsavia la riforma “rafforza la democrazia” e “molti rappresentanti di istituzioni europee stanno dicendo bugie”. Secondo la commissione Ue la riforma vìola le basi dello stato di diritto.

Per Bruxelles la riforma della giustizia consente al governo di interferire sistematicamente nell’attività della magistratura. Per l’Unione si tratta di una grave violazione.

Lascia un commento