Morto Azzedine Alaia il daddy di Naomi Campbell

Riusciva ad esaltare il corpo delle donne creando vestiti come opere d’arte. E’ morto a Parigi il maestro Azzedine Alaia spentosi a 77 anni. La moda piange per la scomparsa improvvisa del re dello charme dello chic. Nato a Tunisi da una famiglia contadina aveva studiato Scultura all’Accademia di Belle Arti tunisina per poi innamorarsi della moda per via dell’influenza della sorella gemella. Iniziò in una sartoria per fare il grande salto approdando a Parigi nel 1957 negli atelier di Christian Dior e Guy Laroche prima di aprire negli anni Sessanta il primo atelier in rue Bellechasse nella Rive Gauche e nel 1980 fare la prima sfilata donna.

Nel 1986 lanciò la Venere Nera. Naomi Campbell piange il suo “daddy”. Trascorreva con Azzedine lunghi periodi in casa nell’atelier di rue de la Verrerie al numero 18 dove il 5 luglio scorso c’è stata l’ultima sfilata, come sempre fuori dal Calendario ufficiale dell’Haute Couture. A sorpresa quel giorno Naomi indossò per Alaia le creazioni più belle.

Nel 1984 vinse l’Oscar della moda francese, nel 1990 lanciò il total look animalier, molti gli abiti da sposa per il jet set, sempre altissima ed esclusiva la clientela e sofisticata e ricca la ricerca dei suoi pezzi vintage.

Azzedine Alaia

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin