New York. Sayfullo Habibullaevic Saipov compie una strage a Manhattan

Con un pick-up è piombato sulla pista ciclabile di Manhattan facendo una strage. Almeno 8 morti e 15 feriti. Il bilancio è destinato ad aggravarsi. Il capo della polizia Jim O’Neill, il governatore Andrew Cuomo e il sindaco di New York Bill de Blasio hanno annunciato che si è trattato di “un atto terroristico particolarmente codardo” chiedendo di stare vigili per la notte di Halloween.

Donald Trump ha twittato: “E’ stato un altro attacco da parte di una persone malata e folle”. L’aggressore è Sayfullo Habibullaevic Saipov, uzbeko di 29 anni. Abita a Tampa in Florida. Sarebbe arrivato negli USA dal 2010. E’ stato neutralizzato dalla polizia un chilometro dopo la strage, mentre gridava “Allahu Akhbar”. Con il suo pick-up a noleggio ha abbandonato le corsie della West Street, l’autostrada urbana che costeggia l’Hudson, e ha percorso la pista ciclabile a tutta velocità, seminando morte tra ciclisti e pedoni. Ha ucciso sei persone investendole, mentre le altre due vittime hanno avuto un infarto e sono state dichiarate morte in ospedale.

Sayfullo Saipov

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin