Trabaccolara. Una storia e una ricetta dal mare di Toscana

La Trabaccolara è la nota ricetta tipica della cucina viareggina che nasce con il pesce che restava nella rete dei pescatori, quello che non veniva messo in vendita al mercato, usato per ottenere un sugo per gli spaghetti. La storia poi si arricchisce con l’origine del nome stesso: dalle imbarcazioni, i trabaccoli, dei pescatori marchigiani di San Benedetto del Tronto, che all’inizio del secolo scorso decisero di abbandonare il poco pescoso Adriatico per trasferirsi in Versilia. Viareggio divenne il loro punto di approdo e di lavoro e la gente del posto subito li battezzò ‘trabaccolari’.

trabaccolara

Vetrina Toscana, Regione Toscana e la Fondazione Banca del Monte di Lucca hanno deciso di unire le forze per realizzare un libretto e una tre giorni dedicati a questa pietanza. Il libro ‘Trabaccolara. Una storia e una ricetta dal mare di Toscana’ ripercorre la storia della pesca a Viareggio e sulla costa toscana legata a questa ricetta con saggi di Corrado Benzio, Franco De Felice e Adolfo Lippi. Dai ‘trabaccolari’ di San Benedetto alla della cucina versiliese nel dopoguerra, con foto inedite, storiche e anche qualche gossip. Oltre al libretto l’evento ‘Trabaccolara Days’, 3 giorni (i prossimi 27-28-29 settembre) dedicati a questo piatto ‘antico’, durante i quali oltre 100 ristoranti di Vetrina Toscana, il progetto di Regione e Unioncamere Toscana che promuove ristoranti e botteghe che utilizzano prodotti tipici del territorio, proporranno in questi tre giorni il piatto nel loro menù.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin