Incendio nel consolato russo di San Francisco

Sergej Lavrov è su tutte le furie. “Gli Stati Uniti sono una diretta minaccia alla sicurezza dei nostri diplomatici” dichiara a seguito della richiesta dell’Fbi di effettuare controlli nel consolato russo di San Francisco. Mosca prepara una “dura risposta”.

Intanto nel consolato si è sviluppato un incendio. A quanto pare i diplomatici hanno dato fuoco ai documenti per evitare che finiscano in mano statunitense.

Si tratta di un momento di altissima tensione tra l’amministrazione Trump e il presidente Vladimir Putin, che sembra avere fatto tornare indietro le lancette degli orologi alla guerra fredda.

Lascia un commento