Spoltore. Tossicodipendente travolto e ucciso da un treno a Pescara

Travolto da un treno a Pescara nella stazione San Marco. L’uomo era seduto su un muretto con i piedi rivolti sui binari quando, al sopraggiungere del convoglio, è stato travolto. Il macchinista ha avuto un malore. L’incidente è avvenuto sulla linea Sulmona-Pescara.

La vittima è un uomo di 41 anni di Spoltore. Era nei pressi dei binari insieme a una ragazza di 23 anni. Il treno era in transito a velocità sostenuta, dato che non era prevista alcuna fermata alla stazione San Marco.

Il quarantenne era un tossicodipendente che frequentava il quartiere di Rancitelli a Pescara al momento dell’investimento pare si trovasse seduto sulla banchina penzoloni sul binario 1 della stazione.

Pare che al momento dell’incidente l’uomo fosse sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, e che proprio questa circostanza possa essere stata alla base dell’incidente mortale.

Lascia un commento