Roma. Rimozione di foglie in vista dell’autunno

Roma si prepara all’autunno con interventi di pulizia di caditoie e bocche di lupo pianificati  per prevenire occlusioni e allagamenti in vista delle piogge autunnali. Questa prima fase di interventi si è concentrata sulle aree di maggior criticità, individuate su tutto il territorio romano di concerto con AMA e Protezione Civile a seguito di specifiche ricognizioni, per rafforzare la tenuta del sistema di smaltimento delle acque meteoriche.

Le 100 arterie coinvolte sono quelle che hanno evidenziato livelli di rischio allagamento più elevati: dal Lungotevere a via Tiburtina, via Monti Tiburtini, via Cipro, viale Palmiro Togliatti e via Casilina, fino alle diverse sedi tranviarie.

Si intensifica l’attività di spazzamento mirato e intensivo, rimozione di foglie e aghi di pino da strade e marciapiedi della città predisposto da Ama, d’intesa con l’Assessorato capitolino alla Sostenibilità Ambientale.

Mille gli interventi mirati pianificati in questo mese per complessivi 1.600 km di tratte stradali interessate. Fra i mezzi impiegati, anche le spazzatrici con agevolatore idraulico indicate per la rimozione del fogliame dalle strade, soprattutto in presenza di veicoli parcheggiati. Il servizio prevede anche l’utilizzo di attrezzatura manuale ad acqua o aria, come le “lavatrici” a pressione e i soffianti.

L’azienda opera sulla base di un piano che predilige soprattutto le vie alberate e/o a forte pendenza e le aree prossime a plessi scolastici, ospedali, centri anziani, incroci, ecc. Le operazioni di rimozione del fogliame nei vari quadranti cittadini si concentrano nel turno mattutino (ore 6-11) o, nel caso di aree particolari, vengono svolte, in accordo con il SIMU, in orario notturno (ore 21-2).

Lascia un commento