Roma Capitale. Ecco il nuovo luogo della Protezione Civile

Nuovo logo distintivo di riconoscimento della Protezione Civile di Roma Capitale, approvato dalla Giunta RaggiUn triangolo equilatero di colore blu su sfondo circolare arancione, inserito all’interno di un cerchio blu ove sono riportate le diciture Protezione Civile nella parte superiore e Roma Capitale nella parte inferiore, in font Urbs. Il cerchio è contraddistinto dalla coccarda tricolore sulla circonferenza.

Roma Protezione Civile logo

Elaborato graficamente dall’ufficio Comunicazione della Direzione Protezione Civile di Roma Capitale, senza oneri per l’amministrazione, l’emblema sarà progressivamente apposto e riprodotto sugli automezzi, autoveicoli e veicoli speciali in dotazione all’Ufficio Extradipartimentale Politiche della Sicurezza e Protezione Civile – Direzione Protezione Civile. Inoltre sarà riportato sul vestiario e sui dispositivi di protezione individuale (Dpi) in dotazione al personale, sui distintivi e sui documenti di riconoscimento del personale addetto alle attività di protezione civile, sul materiale informativo digitale e tipografico compresi i gadget.

Per la prima volta il logo della Protezione Civile capitolina è stato adottato con un provvedimento di Giunta, anche in adempimento all’indirizzo comunitario di assumere come emblema per la Protezione Civile lo stemma internazionale di Protezione Civile utilizzato dall’Onu, come già avvenuto da parte di altri Enti locali.

L’uso improprio del logo, nonché delle scritte identificative della Protezione Civile di Roma Capitale, per attività estranee a quelle del medesimo ufficio, comporta per le Organizzazioni di volontariato la diffida e la revoca dell’autorizzazione a fregiarsi dello stesso, oltre alle sanzioni civili e penali previste dalla legislazione vigente.

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma Capitale. Ecco il nuovo luogo della Protezione Civile Roma Capitale. Ecco il nuovo luogo della Protezione Civile ultima modifica: 2017-08-22T00:32:33+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento