Parma. Alluvione 2013, 2014 e 2015 disponibili i contributi

La Giunta Regionale con delibera n. 1021 del 10 luglio 2017 ha approvato la Direttiva e la relativa Modulistica per la presentazione della domanda per la concessione dei contributi alle attività economiche e produttive per i danni subiti a seguito degli eventi calamitosi verificatisi dal 2013 al 2015 sul territorio regionale.

Il documento è stato pubblicato sul BUR della Regione Emilia Romagna il 26 luglio; le domande possono essere presentate fino al 4 settembre da coloro che avevano presentato scheda C “Ricognizione del fabbisogno per le attività economiche e produttive”.

Direttiva e Modulistica sono consultabili sul sito istituzionale dell’Agenzia per la Sicurezza Territoriale e la Protezione Civile. Tutti gli interessati sono invitati a leggere la Direttiva e l’Allegato 2 all’ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione Civile n. 374 del 16 agosto 2016 “Criteri direttivi per la determinazione e concessione dei contributi ai soggetti privati per i danni occorsi alle attività economiche e produttive”, al fine di verificare i criteri di ammissibilità e il materiale da produrre.

E’ stata individuata quale struttura organizzativa per l’istruttoria di tali domande di contributo, l’Agenzia Regionale per la Sicurezza Territoriale e la Protezione Civile che si avvarrà del supporto della società ERVET, Emilia-Romagna Valorizzazione Economica Territorio.

Le domande non dovranno essere, quindi, consegnate all’amministrazione comunale di Parma, ma dovranno essere trasmesse esclusivamente in via telematica all’indirizzo di posta elettronica certificata secondo le modalità indicate nella delibera di Giunta Regionale.

L’Agenzia Regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile, entro 60 giorni successivi al 4 settembre provvederà tramite ERVET all’istruttoria ed ai controlli a campione interagendo, qualora necessario, con le amministrazioni comunali.

Sulla base delle risorse disponibili si provvederà a quantificare il contributo massimo concedibile per ciascuna domanda, trasmettendo al Dipartimento di protezione civile la tabella riepilogativa delle domande accolte e dei relativi importi. Successivamente, una Delibera del Consiglio dei Ministri provvederà alla determinazione degli importi autorizzabili per l’effettiva attivazione delle procedure di erogazione.

I contributi saranno erogati attraverso un meccanismo, già operativo anche per l’erogazione dei contributi ai soggetti privati di cui all’OCDPC 374/2016, che prevede la collaborazione di ABI e Cassa Depositi e Prestiti, per il tramite degli istituti di credito presenti sul territorio che aderiranno ad apposita convenzione.

9 su 10 da parte di 34 recensori Parma. Alluvione 2013, 2014 e 2015 disponibili i contributi Parma. Alluvione 2013, 2014 e 2015 disponibili i contributi ultima modifica: 2017-08-02T00:52:47+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento