Aprirà nel Municipio 8 il primo Centro Milano donna

La Giunta Sala ha approvato le linee guida per l’attuazione di un importante progetto che, nelle intenzioni dell’amministrazione, vedrà l’apertura di un centro di supporto per le donne in ognuno dei municipi cittadini, a partire dalle periferie, entro la fine del mandato.

I centri Milano donna saranno ospitati in spazi individuati dai municipi, nell’ambito degli immobili ad essi trasferiti e, dove possibile, di edilizia residenziale popolare.

La sperimentazione prenderà il via nel nuovo complesso ERP di via Appennini/Consolini, una zona periferica del Municipio 8, per la quale le attività promosse dal primo “Centro Milano donna” potrebbero risultare di grande utilità.

Attraverso operatori e professionisti qualificati, i centri Milano donna (CMD) aiuteranno le donne ad affrontare momenti di difficoltà, le avvicineranno ai servizi pubblici e promuoveranno occasioni di incontro e condivisione, con l’obiettivo di creare stimoli e fare in modo che a Milano nessuna donna si senta esclusa.

Tra i servizi che tutti i centri sono tenuti a garantire:

presidio di accoglienza, informazione-orientamento rivolto alle donne;
aperture per momenti di libera aggregazione;
organizzazione di iniziative di promozione culturale e formazione.
Ogni centro potrà, poi, caratterizzare e diversificare la propria offerta, in base alla progettualità proposta dai singoli municipi: ad esempio, potranno promuovere corsi di italiano per straniere, orientamento al lavoro, servizi socio-sanitari, laboratori di terapia occupazionale, corsi di educazione alla genitorialità.

I servizi saranno garantiti almeno 5 giorni la settimana, per un minimo di 4 ore al giorno.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento