Roma. Da lunedì a secco i nasoni della città

Acea in una lettera alla sindaca Virginia Raggi informa che “a partire da lunedì verranno temporaneamente e gradualmente chiuse parte delle circa 2.800 fontanelle pubbliche a Roma“.

Nasone

Acea spiega che si comincerà con 30 “nasoni” al giorno: “Restano escluse le fontanelle utilizzate per i campionamenti necessari al controllo dell’acqua”. La chiusura servirà per sostituire tubi ammalorati e riparare le perdite nella rete.

Acea spiega che per le riparazioni saranno impegnate “anche in futuro importanti risorse economiche. La chiusura di un così elevato numero di fontanelle avrà luogo necessariamente con gradualità anche per evitare di distrarre le maestranze impegnate nell’attività di ricerca e riparazione delle perdite, durante tutto il prossimo mese di luglio e verrà in ogni caso modulata – conclude il presidente di Acea Paolo Saccani – in ragione dei benefici che otterremo dall’efficientamento della rete, non preventivamente quantificabili”.

Lascia un commento