La Toscana fa il punto sul contrasto alla povertà e la riduzione del disagio sociale

Istituita una cabina di regia per fare il punto sul contrasto alla povertà e la riduzione del disagio sociale ed attuare gli interventi in sinergia, dal momento che occorre uno stretto coordinamento fra tutti i settori regionali coinvolti nell’obiettivo di realizzare le politiche sociali.

povertàE’ quanto la Regione Toscana intende realizzare con la delibera approvata dalla Giunta regionale. La cabina di regia, composta dai direttori delle diverse direzioni regionali che si occupano di tali questioni o da loro delegati, riferirà alla Giunta in via periodica sullo stato di attuazione delle suddette misure, con particolare riferimento al coordinamento di alcuni funzioni od attività. Capofila della cabina di regia è la direzione Diritti di cittadinanza e coesione sociale, attinente all’assessorato a Diritto alla salute e Welfare di Stefania Saccardi, ma sono coinvolte anche direzioni relative ad altri assessorati come Lavoro, Urbanistica e politiche abitative, Istruzione e formazione.

Queste, in sintesi, le funzioni e le attività su cui riferirà la cabina di regia: programmazione integrata degli interventi; monitoraggio congiunto sull’attuazione degli obiettivi di interesse regionale; sostegno alla diffusione delle informazioni e promozione delle buone pratiche a livello territoriale e tra i servizi dei diversi settori regionali.

9 su 10 da parte di 34 recensori La Toscana fa il punto sul contrasto alla povertà e la riduzione del disagio sociale La Toscana fa il punto sul contrasto alla povertà e la riduzione del disagio sociale ultima modifica: 2017-06-26T01:22:15+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento