Abito da sposa 2017-2018: sexy ma senza esagerare, classico e contemporaneo

Semplice o difficile. Dipende. Scegliere il vestito da indossare nel giorno delle proprie nozze non è proprio semplice, ma neanche troppo difficile. Un tempo si sceglieva un vestito per il momento più unico e indimenticabile della propria vita. Oggi l’amore non è sempre così eterno. Ci sono molti secondi matrimoni e una scelta che si ripete nell’arco della vita. C’è poi chi, anche senza cambiare partner, suggella il proprio amore festeggiando nozze d’argento o d’oro…L’abito da sposa, in qualsiasi circostanza si usi, in prime o in seconde nozze, per anniversari, in chiesa o con rito civile, è una scelta d’amore, un abito non scontato che deve essere sexy ma senza esagerare, classico ma con una vena di romanticismo e contemporaneità.

La parola chiave per il 2017-2018 è passione. L’abito da sposa esprime quel sentimento autentico che, forse non sarà eterno, ma che quando l’abito viene indossato deve fare trasparire intensità e rispecchiare l’essenza vera della sposa. La passione porta a scegliere quel tocco romantico nel vestito e allo stesso tempo quella modernità che non può mancare. Sapendo affidarsi a mani sapienti, sarà un giorno indimenticabile, dove la scena è dominata dalla sposa e dal suo abito che fa luce sullo splendore unico e la radiosità che solo una donna all’altare può e sa esprimere…

Abito da sposa: come scegliere

Si può scegliere tra modelli standard di grandi marchi italiani o internazionali oppure affidarsi all’estro, la fantasia e l’originalità di stilisti e sarti artigianali in grado di cucire letteralmente addosso il vestito. C’è anche chi compra abiti low cost per tempo, pigrizia o anche per ragioni di budget. Lasciateci affermare che è la scelta meno azzeccata. L’abito da sposa è e deve essere qualcosa di unico per un giorno speciale e personale, da inserire e raccontare nel proprio album dei ricordi cartaceo (e anche sui social media).

Le nuove collezioni sono a volte esageratamente composte da abiti romantici e classici rivisti in chiave attuale. Ma hanno sempre quello splendore senza rivali che affascina. Le trasparenze sono bandite. La cifra stilistica è l’immagine dell’amore che illumina il percorso nella navata centrale durante la marcia nuziale. Un romanticismo che avvalora la femminilità insita in ogni donna, legata alla sua forza e alla sua bellezza indiscutibile.

L’abito da sposa anche se si sceglie una versione più trasgressiva, deve essere un pezzo unico, cucito sulla donna che lo indossa. L’alta sartoria è la chiave per un abito da sposa fortemente originale e di successo, prezioso e bello per un clima unico in un giorno all’insegna della felicità. Ma anche se si opta per un modello standard, non bisogna rinunciare alle personalizzazioni e a farsi guidare da personale esperto e qualificato, in grado di valutare (grazie a competenza ed esperienza) il modello che meglio si “sposa” per l’occasione. Del professionista bisogna avere grande fiducia. Affidarsi ai pareri di persone che fanno questo di mestiere. Il fai da te è bandito. Il momento del matrimonio va vissuto al massimo!

9 su 10 da parte di 34 recensori Abito da sposa 2017-2018: sexy ma senza esagerare, classico e contemporaneo Abito da sposa 2017-2018: sexy ma senza esagerare, classico e contemporaneo ultima modifica: 2017-05-27T00:11:59+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento