Vicenza la più efficiente d’Italia per spesa pubblica

Un vanto per i veneti certificato da uno studio di Confartigianato. La classifica dei capoluoghi più efficienti in materia di spesa pubblica è guidata dal Comune di Vicenza. L’Ente costa ai contribuenti il 28,9% in meno rispetto al fabbisogno standard.

Al secondo posto Ascoli Piceno (-15,2%) e a scendere in graduatoria Monza (-13%), Bergamo (-12,1%) e Verona (-10,2%). Chiudono Siena (+ 20,2% rispetto al fabbisogno standard), Potenza (+24%), Rieti (+39,5%), Reggio Calabria (+40,5%) e maglia nera Caserta (+40,9%).

Lascia un commento