Villa Santina. Marco Rupil morto schiacciato da una pressa a Enemonzo

L’operaio di 71 anni di Prato Carnico, abitante a Villa Santina, era al lavoro insieme ad alcuni colleghi. Marco Rupil stava spostando una macchina operatrice da 10 quintali usata per piegare per piegare i tubi, utilizzando dei rulli su cui farla scivolare.

La pressa è scivolata andando a schiacciare Rupil morto sul colpo. L’incidente è avvenuto in un’area privata dove gli amici stavano lavorando in Carnia a Esemon di Sotto a Enemonzo. I rilievi di legge sono stati eseguiti dai Carabinieri di Tolmezzo.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento