Salvini: “Non riconosciamo alcuna legittimità a Gentiloni”

Come era prevedibile Lega e M5S rimangono su posizioni critiche rispetto all’evoluzione della crisi di Governo. Entrambi i soggetti politici avrebbero voluto urne aperte subito. “Non abbiamo tempo da perdere in inutili consultazioni” Afferma a muso duro il leghista Matteo Salvini che rileva come l’unica risposta che vogliamo ascoltare è “la fissazione della data per le elezioni politiche“.

Anche il M5s snobba Gentiloni

Il Carroccio non riconosce “alcuna legittimità a Gentiloni” e sulla stessa lunghezza d’onda c’è il M5s in una sorta di alleanza virtuale che “spaventa” Matteo Renzi. Un’eventuale saldatura tra leghisti e grillini poterebbe a quasi il 50% dei voti e schiaccerebbe definitivamente sia il Pd che un ipotetico partito renziano.

Paolo Gentiloni ha convocato il Movimento per consultazioni ma i grillini non parteciperanno all’incontro.

Lascia un commento