Milano. Ucciso Alberto Antonio Pierluigi Baroli arrestata Damiana Paiva da Silva

Sabato scorso è stato assassinato Alberto Antonio Pierluigi Baroli. Il manger milanese di 51 anni è stato ammazzato a coltellate nel corso di una rapina in casa a Beberibe in Brasile. Per il delitto è stata arrestata Damiana Paiva da Silva, 27 anni, che avrebbe agito con altre 4 persone al momento in fuga.

Sorpreso dai ladri mentre dormiva

Baroli era di Milano ma abitava a Parigi. Stava dormendo insieme alla moglie Luigina Simona Rita Siamene nella villetta presa in locazione quando un gruppo di malviventi ha fatto irruzione nell’abitazione. I ladri hanno rinchiuso nel bagno la moglie di Baroli e sarebbe stato colpito a morte con un grosso coltello da cucina, trovato sul posto. I rapinatori sono poi fuggiti portando via il telefono della vittima, un notebook e 5 mila euro in contanti.

Identificati i ladri

La polizia locale ha comunicato di aver identificato i suoi complici, 2 uomini, una giovane e un ragazzo, entrambi sedicenni, che sono ricercati. Nella casa dell’adolescente gli agenti hanno trovato parte della refurtiva. L’ambasciata italiana a Brasilia e il consolato a Recife stanno seguendo il caso in stretto contatto con i familiari, ai quali, precisano fonti della Farnesina,  stanno prestando assistenza.

Lascia un commento