Roma, l’Anagrafe pone un freno alle residenze multiple

L’Amministrazione di Roma Capitale, a tutela della sicurezza pubblica, si è attrezzata per contrastare con efficacia e tempestività il fenomeno della cosiddetta anagrafe illegale.

Su disposizione del Commissario Straordinario, Francesco Paolo Tronca, il Comune ha introdotto nel software di gestione dei cambi di residenza un alert che preavvisa l’Ufficiale di anagrafe quando sono presenti ripetute richieste di residenza nel medesimo immobile. Da accertamenti della Polizia Locale è emerso, infatti, che alcuni soggetti, dietro corrispettivo in denaro, concedono il proprio nulla osta alla residenza nella propria abitazione a stranieri che in realtà non vi abitano. Lo stesso illecito viene perpetrato anche a danno di ignari cittadini, ricorrendo alla falsificazione dei documenti.

Da oggi in poi, grazie all’introduzione presso gli Uffici anagrafici del nuovo sistema di alert, l’ufficiale incaricato potrà rilevare all’origine le richieste multiple di iscrizione nel medesimo indirizzo e segnalare il rischio di illecito alla Polizia Locale incaricata della verifica domiciliare. Si potrà, di conseguenza, procedere al rigetto dell’iscrizione anagrafica e segnalare all’autorità giudiziaria eventuali abusi.

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma, l’Anagrafe pone un freno alle residenze multiple Roma, l’Anagrafe pone un freno alle residenze multiple ultima modifica: 2015-12-19T00:06:16+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento