Firenze, chiavi della Città all’ex arbitro Menicucci

“Sono molto contento per la consegna delle Chiavi della Città a Gino Menicucci, dispiace solo di non potergliele consegnare di persona, le meritava veramente”. Il Vice Capogruppo del Partito Democratico Andrea Ceccarelli esprime soddisfazione, ma anche un pizzico di rammarico, per la decisione di consegnare il riconoscimento all’ex arbitro deceduto pochi giorni fa.

“Un riconoscimento alla memoria che dà seguito alla mozione votata, all’unanimità, dal Consiglio comunale e di cui sono stato tra i primi firmatari – ricorda il Vice Capogruppo PD Andrea Ceccarelli – ma e che commemora un grande fiorentino che, da arbitro, ha portato il nome della città sui campi da calcio di tutta Europa e che ha sempre dimostrato il suo grande attaccamento a Firenze e alle sue tradizioni come per il Calcio Storico. Il prossimo 16 dicembre l’amministrazione comunale, nell’ambito del premio intitolato a Giacinto Zoli, consegnerà le chiavi al figlio Simone e sarà un bel modo per ricordare Gino ancora una volta”.

 

9 su 10 da parte di 34 recensori Firenze, chiavi della Città all’ex arbitro Menicucci Firenze, chiavi della Città all’ex arbitro Menicucci ultima modifica: 2015-11-06T00:41:07+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento