Vicenza, Incontro sulla Tastiera quarantesima stagione concertistica

Al via la 40^ edizione della Stagione concertistica 2015-2016 di “Incontro sulla Tastiera”, con il patrocinio del Comune di Vicenza: un traguardo impegnativo e di grande importanza, cui si è arrivati grazie a sacrificio, passione e impegno, con un certosino lavoro di ricerca e mecenatismo al fine di sostenere principalmente, accanto alle realtà di pregio del nostro territorio, l’attività di musicisti giovani e talentuosi, provenienti da tutto il mondo, artisti che riusciamo a portare di volta in volta a Vicenza come prime assolute anche grazie alla fattiva e preziosa collaborazione con prestigiose realtà preparatorie di fama internazionale, come la Keyboard Trust di Londra – diretta da Norwetta Conci – o l’Accademia “Incontri col Maestro” di Imola – diretta dal Maestro Franco Scala.

Un traguardo, il quarantesimo, con cui si vuole ricordare anche il grande impegno di coloro che, insieme al direttore artistico, Mariantonietta Righetto, hanno fatto grande l’Associazione, ovverosia il noto giornalista Amedeo Sgueglia e il mecenate e filosofo Fausto Tapergi, entrambi mancati pochi anni fa.

Gli appuntamenti del 40° Cartellone sono centrati proprio sui due elementi portanti dell’attività dell’Associazione: giovani talenti e rappresentanti del territorio. Ciò senza dimenticare di privilegiare programmi che abbraccino generi e periodi i più diversi, al fine di accontentare una più vasta fascia di pubblico e di cultori.

Un Cartellone che non potrà che stupire ed emozionare, annoverando tra gli esecutori pianisti eccezionali, del calibro dell’ucraino Alexander Romanovsky, del russo Vitaly Pisarenko e della cinese Jin Ju, ma anche giovanissimi com’è il caso dei due russi Alexandra Stychkina e Simon Karakulidi, nonché di virtuosi musicisti vicentini, dai fisarmonicisti Silvia De Boni e Fabio Rossato, all’organista Margherita Dalla Vecchia, fino agli Ensemble orchestrali giovanili di Padova e Vicenza.

Anche quest’anno i concerti in programma sono otto, di cui ben quattro al Teatro Olimpico, per riaffermare la tradizione che oramai dura da molti anni e che vede ambientare l’apertura e la chiusura della Stagione di Incontro sulla Tastiera nella splendida cornice architettonica del teatro palladiano, scelto non solo perché gioiello artistico insuperabile, ma anche per rafforzare l’importante legame con un territorio che dimostra di saper esprimere grandi capacità in ogni ambito.

E quest’anno all’Olimpico si fa il bis: due concerti in apertura, il 20 e 21 ottobre – il 20 con i Pollicini, l’orchestra giovanile del Conservatorio di Padova, il 21 con il virtuoso e celebre pianista ucraino Alexander Romanovsky, che a soli 30 anni ha già conquistato traguardi eccezionali – e due in chiusura il 26 e 27 maggio – in una escalation da fuochi d’artificio… che vedrà prima la strabiliante pianista cinese Jin Ju esibirsi su ben 7 tastiere, ripercorrendo con 7 strumenti provenienti dal Museo degli strumenti antichi di Bologna “La storia del pianoforte”, e poi due astri nascenti dalla patria russa, quali la 12enne Alexandra Stychkina e il 20enne Simon Karakulidi che incanteranno al pianoforte con un programma centrato tutto su autori russi.

Tra le parentesi palladiane si collocano poi gli altri 4 appuntamenti, due ospitati in luoghi sacri e due al Teatro Comunale di Vicenza: e più precisamente il 3 dicembre, alla Chiesa di San Gaetano, con l’Ensemble Orchestrale Bottega Armonica diretto dal Maestro De Maio, e il 2 marzo alla Chiesa dei Filippini con l’organista Margherita Dalla Vecchia; mentre il 19 gennaio e il 13 aprile, al Comunale di Viale Mazzini, sarà la volta, prima, del talentuoso e acclamatissimo pianista russo Vitaly Pisarenko, in arrivo da Londra grazie alla Fondazione Keyboard Trust diretta da Noretta Conci, e, poi, dei due amatissimi fisarmonicisti vicentini Silvia De Boni e Fabio Rossato che trascineranno il pubblico in un progrmma altamente emozionante di musica da cinema.

Ancora una volta, dunque, un cartellone di spessore, che rispecchia lo spirito e l’impegno organizzativo di Incontro sulla Tastiera, fortemente ancorato alla valorizzazione di proposte di qualità ma anche al di fuori dai classici canoni. 40 anni di qualità col cuore.

Lascia un commento