Dal 16 al 25 ottobre la prima biennale di architettura di Pisa

22 studi internazionali di architettura, 10 giorni di conferenze ed eventi in città, 3 sedi espositive lungo l’Arno. Dal 16 al 25 ottobre la prima edizione di LabQ (Laboratorio per la Qualità Urbana) sarà un vero laboratorio di confronto tra grandi architetti, cittadini, autorità, giornalisti ed esperti d’architettura e una mostra unica, in uno stupefacente percorso architettonico lungo l’Arno (tre padiglioni:Arsenali Repubblicani, Bastione Sangallo, Scala sopra Le logge; la mostra dedicata a Giuseppe Terragni: evento speciale a Palazzo Lanfranchi).

Si tratterà il tema della città contemporanea progettata come un tutt’uno tra centro e periferia e come rete di relazioni, flussi e identità tra loro vicini, complementari e sempre raggiungibili. Si rifletterà sul futuro delle nostre città, sui quartieri pensati come luoghi densi di valori, con lo spazio verde al centro della vita di comunità.

LabQ è un progetto culturale dell’associazione LP Laboratorio Permanente per la Città, nata nel 2014 e fondata sull’impegno di 5 architetti pisani: Massimo Del Seppia, Monica Deri, Silvia Lucchesini, Fabrizio Sainati, Roberto Silvestri. L’evento è realizzato in collaborazione con il Comune di Pisa e con il patrocinio di Regione Toscana, Provincia di Pisa, CNAPPC, INU, Università di Pisa, Ordine Architetti PPC di Pisa, Bioarchitettura, INARCH, Le Carré Bleu.

Con la consulenza scientifica del Prof. Architetto Aimaro Isola, del Prof. Architetto Massimo Pica Ciamarra e del Presidente dell’Ordine degli Architetti di Pisa Giuliano Colombini, al Laboratorio parteciperanno 22 prestigiosi studi di architettura d’Italia, Francia, Inghilterra, Spagna, Portogallo e Austria, che con la loro opera hanno contribuito in modo significativo alla rigenerazione di aree e spazi urbani: Isolarchitetti, Pica Ciamarra Associati, David Chipperfield Architects, Franco Zagari Architetti, FOA Federico Oliva Associati, Mario Cucinella Architects, Labics, Stefano Boeri Architetti, Claudio Nardi Architects, Scandurra Studio, Ma0 Studio di architettura, Land srl, Osa Architettura e Paesaggio, OBR Associated Architects, 5+1AA Alfonso Femia Gianluca Peluffo, 70m2, MBM Arquitectes, Boris Podrecca Architekten, Buffi Associés, PROAP Lda, RPA Rossi Prodi Associati, Alberto Izzo & Partners.

Gli Arsenali Repubblicani per la mostra/laboratorio ospiteranno il “Padiglione Pisa”, con i progetti e lerealizzazioni del Comune su verde e spazi pubblici, i progetti di LP (“Verso un Modello di Quartiere. L’esperienza Pratale¬¬-Don Bosco”; “Parco dei Bambini” di Marina di Pisa), degli Architetti pisani, della Facoltà di Ingegneria pisana e quelli dello studio spagnolo MBM Arquitectes.  Gli spazi della mostra saranno vivi e animati da conferenze e da un workshop organizzato dall’Università di Pisa e da LP, che vedrà impegnati nella progettazione 24 studenti, per tutta la durata di LabQ. Ci sarà anche un’area dedicata all’associazione Imago, che per LabQ ha lanciato il concorso fotografico “Pisa oltre lo specchio: il fiume, i canali, il mare”, gratuito e aperto a tutti i fotografi, esperti e/o dilettanti.

Il Bastione Sangallo accoglierà il “Padiglione internazionale”, con progetti degli architetti invitati a LabQ.

La Scala sopra Le logge sarà il “Padiglione David Chipperfield Architects”, con l’esposizione dei progetti più significativi dello studio Chipperfield, elaborati per l’Italia in tema di progettazione urbana e paesaggistica.

Evento speciale di LabQ sarà la mostra “Giuseppe Terragni a Roma”, dedicata al genio del razionalismo italiano, allestita a Palazzo Lanfranchi (dal 20 ottobre all’8 novembre; orari di apertura: dal martedì alla domenica, dalle ore 9:00 alle ore 18:00). Le conferenze in programma nei 10 giorni della manifestazione faranno un focus sull’urbanistica, pensata per l’uomo, con lo spazio pubblico al centro delle grandi progettazioni, come dei più piccoli interventi di riqualificazione urbana. Importanti gli interventi di settore, accanto agli architetti invitati, come quello del critico d’architettura Luigi Prestinenza Puglisi, nella conferenza del 21 ottobre dedicata all’opera di Stefano Boeri Architetti e quello del giornalista e conduttore tv Giorgio Tartaro, moderatore della conferenza del 23 ottobre sui cardini del futuro della città: uomo, bellezza e armonia. Nella conferenza di chiusura del 24 ottobre lo studio MBM Arquitectes riceverà il primo “Premio Città di Pisa per la Qualità Urbana” per l’attività teorica e progettuale svolta per Barcellona, città modello per la sua qualità diffusa.

“Il laboratorio di LabQ sarà un momento di confronto sulla qualità urbana, tra istituzioni, architetti e cittadini – dichiara l’Architetto Massimo Del Seppia, presidente di LP – vediamo l’urbanistica verde al centro delle strategie di pianificazione e pensiamo a una città in cui il quartiere ha un ruolo fondamentale nel quadro d’insieme. Con interventi programmabili alle scale micro-medio-macro i quartieri possono diventare o tornare a essere luoghi di aggregazione, all’interno di un modello che trova un riferimento culturale nella Barcellona Olimpica di MBM Arquitectes”. Presenti alla conferenza stampa di presentazione il vice sindaco Paolo Ghezzi e all’assessore all’urbanistica Ylenia Zambito

9 su 10 da parte di 34 recensori Dal 16 al 25 ottobre la prima biennale di architettura di Pisa Dal 16 al 25 ottobre la prima biennale di architettura di Pisa ultima modifica: 2015-09-28T00:08:21+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento