Milano, linguaggi non convenzionali per non dimenticare l’importanza di difendere i diritti umani

Nell’ambito del progetto didattico “Adotta un Giusto”, l’associazione per il Giardino dei Giusti in collaborazione con la commissione didattica di Gariwo e con la promozione del Comune, propone per martedì 29 settembre, alle 15 in Sala Alessi, un corso di aggiornamento sugli strumenti e i linguaggi non convenzionali da adottare in classe per trasmettere i valori e la conoscenza di queste figure esemplari ai giovani e insegnare il valore dei diritti umani.

”Questo appuntamento è un’occasione straordinaria per mantenere viva la necessità di non dimenticare mai il valore del rispetto dei diritti fondamentali – ha dichiarato Basilio Rizzo, Presidente del Consiglio comunale -. In questi giorni in cui assistiamo alla tragedia di molte persone che fuggono dai loro paesi per cercare un rifugio dalle guerre e dalle persecuzioni, è fondamentale richiamare tutti ad una maggiore responsabilità anche attraverso momenti di confronto come questo”.

L’approccio all’esperienza dei Giusti oltre al seminario per i docenti prevede anche lo spettacolo teatrale “Il Memorioso. Breve guida alla memoria del Bene” e offre ai giovani modelli di comportamento che li sollecitano a confrontarsi con le scelte etiche dell’agire personale in contesti difficili: scelte che richiedono l’assunzione di responsabilità, il coraggio di vincere l’indifferenza, la difesa dei diritti umani.

9 su 10 da parte di 34 recensori Milano, linguaggi non convenzionali per non dimenticare l’importanza di difendere i diritti umani Milano, linguaggi non convenzionali per non dimenticare l’importanza di difendere i diritti umani ultima modifica: 2015-09-27T01:50:40+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento