Potenza, riapre succursale del Corso di Laurea in Scienze delle Attività Motorie e Sportive

Riapre a Potenza una succursale universitaria del Corso di Laurea triennale in Scienze delle Attività Motorie e Sportive, grazie alla convenzione stipulata fra Accademia Civica del Sapere e Comune di Potenza, con il sostegno economico della Regione Basilicata,

La sede dell’ex ISEF ubicata al rione Francioso di Potenza dal 1980, poi trasformata in facoltà universitaria di Scienze Motorie, era ormai chiusa dal 2011 e sembrava persa ogni speranza.

La nuova sede e gli impianti sportivi per le attività pratiche saranno messi a disposizione di nuovo dal Comune, come negli anni passati.

L’iniziativa è stata presentata nella Sala dell’Arco del Palazzo di Città dal Sindaco di Potenza, Dario De Luca, dall’assessore comunale allo Sport, Giovanni Salvia e dal consigliere regionale Mario Polese, promotore della norma sul sostegno economico al corso di Scienze Motorie, approvata nel 2014 quasi all’unanimità (solo un astenuto). Programma, attività e modalità sono stati illustrati da Dino Potenza, presidente dell’Accademia Civica del Sapere, responsabile del corso, che ha annunciato l’erogazione di borse di studio: “Al termine del primo anno – ha detto – sosterremo gli studenti con borse di studio fino a tremila euro, sulla base del reddito e del merito”. Le iscrizioni al corso di laurea si effettueranno ad ottobre, senza test d’ingresso. Una replica della presentazione sarà organizzata fra pochi giorni. Gli studenti interessati possono telefonare al n. 0971 283967.

LA STORIA: DAL 1980 al 2011

Scienze Motorie a Potenza era una sede “storica”; ha formato più di duemila insegnanti di educazione fisica e dottori in scienze motorie negli ultimi trent’anni. Risale infatti al 1980 l’istituzione della prima sede distaccata dell’Isef di Napoli in Basilicata, di cui era direttore l’onorevole Carmine Mensorio, professore ordinario di anatomia. La sede locale fu voluta allora dal sindaco di Potenza, che per primo firmò la convenzione che consentì, anche negli anni successivi, la realizzazione dei corsi e delle attività pratiche, mettendo a disposizione dell’Isef alcune aule di una scuola al Rione Francioso, varie strutture sportive comunali e il personale necessario per la segreteria.

Ogni anno erano migliaia i giovani accalcati nel Palazzetto dello sport di Napoli per il test d’ingresso, mentre per le prove pratiche appena bastava lo Stadio San Paolo. Un momento critico per la sede lucana fu la trasformazione degli Istituti superiori di educazione fisica (Isef) in facoltà universitarie, dopo la legge n. 178 del 1998 tanto attesa dagli studenti. Fu quella un’occasione perduta per acquisire l’indipendenza istituendo il corso di scienze motorie nell’Università di Basilicata. Si rischiò anche allora la chiusura, ma poi la sede distaccata di Potenza fu mantenuta, sulla scia della trasformazione dell’Isef di Napoli in facoltà dell’università Parthenope. Ma poi la chiusura è stata inevitabile nel 2011.

IL DANNO ECONOMICO ALLE FAMIGLIE

Dal 2011 al 2014, sono stati circa 300 gli studenti residenti in Basilicata che si sono iscritti a Scienze Motorie fuori sede (dati MIUR ), con aggravio di costi per le loro famiglie. Calcolando che uno studente fuori sede spende minimo 7mila euro l’anno (dati Federconsumatori) il danno economico è presto quantificabile: oltre 2 milioni di euro ogni anno.

CHI E’ DINO POTENZA

Dino Potenza ha insegnato Ginnastica Educativa all’Isef di Napoli, mentre già collaborava con il professor Carmelo Bosco, studioso e ricercatore di fama internazionale, inventore della pedana vibrante utilizzata dalla Nasa e di altri strumenti per la valutazione funzionale. Potenza ha avuto esperienze come tutor ai corsi di laurea sanitari dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Ha collaborato con l’Università di Roma Tor Vergata, in qualità di docente incaricato per l’Alta formazione. E’ presidente dell’Accademia Civica del Sapere di Potenza, nonché responsabile del Centro di Orientamento dell’Università eCampus.

Come direttore del Motoria Club di Potenza, nel 2012 ha ricevuto il Club Award, premio per l’innovazione assegnato da una giuria di esperti ai migliori fitness club d’Italia, nell’ambito della Fiera internazionale di Bologna. Ha partecipato come relatore a diversi convegni; già nel ‘98 fu invitato alla 1^ Convention internazionale dell’Ihrsa in Italia, presso la fiera Sport Show di Verona. Recentemente ha presentato un originale metodo di allenamento con il Taping, da lui studiato, ad un convegno presso il Centro di Preparazione Olimpica Giulio Onesti di Roma Acqua Acetosa, ed è stato invitato come relatore al Congresso della Società Italiana di Chirurgia della Spalla presso l’Auditorium dell’Ospedale San Carlo di Potenza, sul tema: “Spalla e palestra”.

Ha avuto incarichi manageriali come consulente scientifico e della comunicazione di importanti aziende italiane che producono attrezzi sportivi.

Dal 1993 è iscritto all’Albo dei Giornalisti. Ha collaborato con quotidiani locali e con i principali periodici nazionali del settore fitness. Scrive per il sito Benessere.com, il più cliccato in Italia. E’ impegnato attivamente nel campo del volontariato. E’ membro del Comitato Regionale dei Consumatori e degli Utenti, e presidente dell’associazione Tutor dei consumatori. Nel 2004 fu nominato Ambasciatore di Telethon dalla presidente Susanna Agnelli.

Lascia un commento