Dal 21 settembre Move Week, la settimana del movimento per tutte e per tutti

Anche quest’anno, dal 21 al 27 Settembre, in tutta Europa, prenderà piede la Move Week, la settimana del movimento per tutte e per tutti, promossa da ISCA – International Sport and Culture Association -che ha come finalità principale quella di combattere la sedentarietà e l’obesità e raggiungere nel 2020 la cifra di 100.000.000 di persone attive in tutto il territorio continentale.

Rispetto alla precedente edizione, diversi sono i cambiamenti apportati dall’organizzazione.

In primis, le date.

Il “Flash Move”, infatti, ha avuto luogo il giorno 13 Settembre, alle ore 17, in 17 città Italiane, sviluppandosi in una serie di passi sincronizzati sulle note dell’ “Inno alla Gioia” di Beethoven.

Per quanto concerne la Regione Basilicata, il Comitato Uisp ha organizzato il suo Flash Move presso il Lido “Onda Libera” di Scanzano Jonico (MT), confiscato ad un’organizzazione mafiosa locale nel 2011 con l’operazione “Octobus” e da Luglio 2015 gestito dalla Cooperativa “Onda Libera”, fondata dal “Comitato Uisp Territoriale di Matera” in collaborazione con “Libera Basilicata” e l’ “AIPD” ( Associazione Italiana Persone Down” di Matera.

La MOVE Week 2015 inoltre, tradizionalmente prevista per la prima settimana di Ottobre, quest’anno sarà anticipata al mese di Settembre, affinché le date di realizzazione coincidano con quelle della EWOS – European Week of Sport, istituita dalla Commissione Europea, che si svolgerà tra il 7 e il 30 Settembre 2015.

Gli eventi della MOVE Week potranno quindi essere realizzati in qualsiasi data tra il 7 e il 30 Settembre, ma la ‘vera’ MOVE Week, sulla quale confluiranno gli sforzi del coordinamento, sarà dal 21 al 27 settembre 2015.

Anche il Tema di base sarà diverso.

L’edizione del 2015 della MOVE Week italiana, coordinata da UISP, sarà intitolata al tema dei DIRITTI (diritto alla cittadinanza attiva, alla salute, al movimento, ad uno stile di vita attivo e sano, ecc.), e avrà come slogan ‘MOVE FOR YOUR RIGHTS’.

Molti eventi in programma, dunque, dovrebbero vertere su diverse tipologie di diritti e cittadinanza, come per esempio Carceri, Disabili, Ambiente, Donne, Salute, Scuola.

Da questo punto di vista, bisogna considerare lo sforzo fatto dal Comitato Uisp Basilicata e dall’ Istituto Comprensivo “G. Minozzi” di Matera nella promozione del “Pedibus”, il “Walking Bus” per studenti elementari e famiglie lanciato l’anno scorso in occasione della “Move Week” e mirante a coniugare sostenibilità, mobilità dolce e sicurezza stradale.

L’attività, che segue percorsi ben definiti, prevede la partecipazione di due operatori fissi ( controllore e conducente), più un terzo impegnato nel trasporto zaini ( di norma un insegnante) Rispetto all’anno scorso, in cui hanno aderito solamente quattro classi, l’edizione 2015 prevede lo svolgimento di 22 Pedibus, da svolgersi tra il 21 e il 26 Settembre, con 2 diversi percorsi previsti in base alle scuole di frequentazione dei ragazzi.

Oltre all’evento scolastico, il programma regionale prevede altre attività di vario tipo, dal minibasket all’orienteering al birdwatching, per una settimana comunque ricca di iniziative.

L’ultima novità di quest’anno è prevista per il 24 Settembre e va ad aggiungersi ad “Una Scala al Giorno”, iniziativa (organizzata in collaborazione con ANCI) già lanciata nel 2014 e che prevede l’invito a tutti i Comuni Italiani e altri EELL, ad esporre negli edifici pubblici un invito a non usare gli ascensori (nel rispetto dell’accesso ai disabili).

Si tratta di “Una Scala al Giorno alla Camera dei Deputati”, che mira a sensibilizzare e coinvolgere i parlamentari in Piazza Montecitorio, con relativa Conferenza Stampa presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati.

9 su 10 da parte di 34 recensori Dal 21 settembre Move Week, la settimana del movimento per tutte e per tutti Dal 21 settembre Move Week, la settimana del movimento per tutte e per tutti ultima modifica: 2015-09-18T01:09:53+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento