A Parma due mostre sul cibo

Da sabato 12 settembre il Comune di Parma inaugura a Palazzo del Governatore e alla Galleria San Ludovico un doppio percorso espositivo dedicato al tema del cibo: dalla coltivazione al confezionamento, dal consumo alla fabbisogno globale.

“FOOD: il futuro del Cibo” e “Non c’è food senza packaging” questi i titoli dei due progetti espositivi che il Comune di Parma promuove nell’ambito del programma di iniziative di “Parma per Expo 2015” organizzate nel corso dell’anno volte ad approfondire i contenuti etici e di sostenibilità ambientale legati ai temi del nutrimento per il pianeta e all’energia per la vita.

Due mostre che da punti di vista differenti aprono una riflessione sul tema del cibo a 360°: dalla necessità futura di dover nutrire un numero sempre più crescente di popolazione con il conseguente bisogno di aumentare la produzione alimentare, alla scarsità di risorse presenti, al problema del riscaldamento globale, fino ad arrivare alla filiera della produzione alimentare con il ruolo sempre più delicato e centrale rivestito dal packaging e dalle diverse tecniche utilizzate per il confezionamento.

La mostra fotografica “FOOD: il futuro del cibo” di National Geographic, a cura di Marco Cattaneo, promossa in collaborazione con l’Associazione Minimondi, sarà ospitata al Palazzo del Governatore dal 12 settembre al 25 ottobre e proporrà 90 fotografie scattate in tutto il mondo dai migliori professionisti del magazine e una serie di preziose infografiche volte a far luce sulle problematiche legate al futuro del cibo: l’impatto dell’agricoltura e dell’allevamento di bestiame sulle acque, sul clima, sul territorio, sulle foreste, l’incremento esponenziale dell’acquacoltura, ma anche lo spreco alimentare e il nuovo volto della fame, così come la prossima rivoluzione verde. Tra i fotografi in mostra: Robert Clark, Craig Cutler, David Doubilet, Alessandro Gandolfi, Ashley Gilbertson, Robin Hammond, Kitra Cahana, Gerd Ludwig, Alex Masi, Matthieu Paley, Antonio Politano, Jim Richardson, Stephanie Sinclair, Brian Skerry, George Steinmetz, Paulette Tavormina, Amy Toensing.

Il progetto “Non c’è food senza packaging”, ideato e organizzato dal Dipartimento di Ingegneria Industriale e Dipartimento di Chimica e dell’Università di Parma, con la collaborazione dell’Unione Parmense degli Industriali, è articolato in due momenti un convegno e una mostra. Durante il convegno “Il packaging nella vita quotidiana” (sabato12 settembre, dalle ore 10 alle 13, al Palazzo del Governatore) verrà presentata la mostra ospitata presso la Galleria San Ludovico, dal 12 al 27 settembre, che si propone di fare il punto sullo stato dell’arte in materia di packaging e sulle tecniche di imballaggio e confezionamento. Saranno inoltre esposte le tecnologie attraverso cui il cibo viene porzionato, confezionato e quindi venduto e consumato in assoluta igiene e sicurezza. L’obiettivo del progetto è quello di far conoscere, anche ai non addetti ai lavori, il ruolo fondamentale del food packaging, illustrando la nascita e l’evoluzione delle tecnologie, nonché delle aziende della provincia di Parma e dei territori limitrofi che hanno contribuito in modo decisivo allo sviluppo del settore.

Entrambe le esposizioni del Palazzo del Governatore e della Galleria San Ludovico saranno aperte al pubblico gratuitamente con orari e giorni che saranno comunicati prossimamente.

9 su 10 da parte di 34 recensori A Parma due mostre sul cibo A Parma due mostre sul cibo ultima modifica: 2015-09-07T00:51:03+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento